Utente 227XXX
Gentilissimi Dottori.

Considerando i seguenti fattori, quali altri esami mi consigliereste per scongiurare una possibile causa organica di un'occasionale DE?

- sono un ragazzo relativamente giovane
- non ho l'erezione mattutina da almeno quattro anni, se non in rarissimi casi
- con la masturbazione ottengo un'erezione discreta ma non perfetta, con la mia ragazza invece va leggermente meglio (mi sono accorto che la mia erezione migliora a glande scoperto mentre masturbandomi lo lascio coperto... cosa ne dite?), però capita ugualmente che il pene diventi meno duro e appena succede ho paura a penetrare e non riesco a riprendermi
- esami del sangue nella norma
- esami ormonali nella norma (prolattina e testosterone libero... non quello totale, mi consigliate di rifarli anche con quello totale?)
- ecocolor doppler dinamico (che segna "restrizione per le a.a cavernose" ma come responso globale nella norma)
- esame manuale del pene e dei testicoli che non ha evidenziato nulla di particolare
- un'ecografia testicolare (risalente pero' a diversi anni fa)
- ho assunto cialis 5mg/giorno durate un periodo in cui ero anche in terapia farmacologica e la situazione era un po' migliore (erezioni mattutine migliorate di poco, durante il rapporto erano migliori ma sostanzialmente solo per durata).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,leggendo lo storico dei Suoi post,credo che una strategia psicosessuologica,quantomeno di supporto,sia ineludibile.
Non esistono esami,o terapie,che possano scongiurare una disfunzione erettile organica.Va da se lìche il rimedio migliore sia una corretta alimentazione ed astenersi da fumo,alcol e droga.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentle utente

premesso che solo attraverso una visita diretta lo specialista competente sarebbe in grado di indicarle un percorso diagnostico-terapeutico e tuttavia visti gli esami che ci riporta e visti i suoi precedenti in questo forum l'ipotesi diagnostica più realistica sembrerebbe di origine psicologica. Quindi il consiglio è di parlarne con il suo medico di base che conoscendo meglio di noi la sua storia clinica la indirizzerà dallo specialista competente.

Cordialità