Utente 257XXX
Cari Dottori,sono qui per esporvi il mio problema.Ho 31 anni e ho da sempre un testicolo(dx)ritenuto.Da piccolo non hanno intrapreso la via chirurgica ma solo all'età di 6-7 anni mi sono state fatte delle iniezioni(credo di ormoni).Ma il problema non è stato risolto,quindi si è deciso di intervenire chirurgicamente(a 7 anni) ma dopo alcuni mesi il problema si è ripresentato.L'Andrologo da me consultato sconsigliava un nuovo intervento perchè il testicolo,benchè ritenuto,non era in una posizione di rischio perchè non era nell'addome ma bensì poco sopra la sacca scrotale....quindi dal punto di vista funzionale non c'erano problemi.In età adolescenziale non gli ho dato molto peso ma da qualche anno e molto più morbosamente negli ultimi periodi,mi sento a disagio esteticamente quando ho rapporti sessuali e ho paura che si possa verificare qualche problema di infertilità.La mia domanda è:posso alla mia età riprovare in un intervento chirurgico anche se oltre al mio imbarazzo di fare un intervento che di solito si fa da bambini c'è anche il rischio che ormai il testicolo sia nettamente più piccolo?o secondo Voi lascio perdere e mi limito a monitorare la mia attività spermatica e ad eventuali patologie andrologiche che si possono verificare negli uomini?Un grazie anticipato per una Vostra eventuale risposta,cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

all'età di 31 anni, la cosa più saggia da fare è un esame del liquido seminale ed una preliminare monitorizzazione ecografica dei testicoli che va di solito ripetuta almeno una volta all'anno.

Comunque il primo passo da fare è sempre quello di sentire in diretta il suo medico e poi il suo andrologo di fiducia; quest'ultimo soprattutto le saprà dire in modo preciso cosa fare dopo che avrà avuto il modo di valutare in diretta il suo reale problema anatomico.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

intanto è fondamentale verificare la sua fertilità con un semplice spermiogramma.
Ma conviene anche eseguire una ecografia testicolare utile per studiare il tessuto e verificare le dimensioni del testicolo....

Infatti è impossibile che aumenti di dimensioni, piuttosto -secondo quanto lei riporta- è già abbastanza piccolo da ipotizzare la rimozione definitiva e l'impianto di una protesi.

Quindi è opportuno discutere con lo specialista andrologo per i passi successivi allo spermiogramma e all'ecografia testicolare.

ci aggiorni.
cordialità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,un Paziente con la Sua storia non dovrebbe sfuggire alla prevenzione andrologica sia nell'ottica del potenziale di fertilità,che nel monitoraggio di eventuali complicanze a carico del testicolo ritenuto.Esegua uno spermiogramma presso un centro specializzato,esegua i dosaggio dei markers Alfa fetoproteina,beta HCG,CEA,nonché un'ecografia scrotale e,principalmente,contatti un esperto andrologo.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione clinica andrologica in diretta poi comunque ci aggiorni, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Innanzi tutto Vi ringrazio per la celerità delle Vostre risposte,non sapevo che si potessero impiantare delle protesi testicolari e non è detto che,dopo aver fatto tutti i controlli necessari,se ce ne fosse bisogno non prenda in considerazione questa soluzione,mi aiuterebbe molto dal lato psicologico avere un'anatomia scrotale come si deve!Di nuovo grazie per le rispote,cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene siamo felici di averle fornito una spunto di riflessione sul suo particolare problema utile e diverso da quelli a lei già noti.

Ancora un cordiale saluto.