Utente 215XXX
Buongiorno , ho subito l'11/06 in ospedale intervento :lembo mucoperiosteo zona 46-48per evulsione chirurgica del 48 incluso + cisti locoregionale.osteoplastica. sutura.oggi a distanza di 20 giorni , accuso ancora qualche fitta ed una sensazione di formicolio ed intorpidimento del labbro inferiore, ma il mio problema principale è che appena sopra i punti alla parete gengivale , mi si è formato un rigonfiamento di poco più di 1 cm molto duro al tatto e dolente, questo mi comporta una sgradevole sensazione di qualcosa di solido perennemente in bocca e una sensazione di bruciore, inoltre è posizionato tra il 17 e 47 , e ad ogni movimento della bocca sia x parlare o x masticare , viene traumatizzato provocandomi ulteriore irritazione .Fatto visita di controllo , mi è stato detto che la ferita non è infetta e che quella " pallina " è un accumulo di sangue , ( quindi scongiurato pus) molto probabilmente andrà via da sola, ma per accelerare i tempi ed evitare che si solidifichi ancora ulteriormente durante la giornata , dovrei esercitare una forte pressione circolatoria e compressoria sulla parte per far si che si sparga e si riassorba. ora mi chiedo : è normale una tale formazione dopo un estrazione?, è consigliabile premere quindi traumatizzare ulteriormente la parte? quanto ancora dovrei aspettare, una completa guarigione ? ma soprattutto se non dovesse regredire spontaneamente in cosa incomberò? . vi prego datemi una delucidazione . Un grazie anticipatamente ..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Luana Bussi
20% attività
0% attualità
0% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
dalla visita di controllo da lei effettuata emerge che si è formato l' ematoma, evenienza frequente che segue l'estrazione di denti.
Il collega le ha consigliato di massaggiare la zona al fine di ottenere il riassorbimento dell' ematoma stesso, tenendo presente che non sarà immediato il risultato .
Aggiungerei accurata igiene orale, sciacqui con collutorio e applicazione di gel sulla ferita chirurgica endorale, attenda ancora almeno tre settimane e poi ripeta un controllo .
A disposizione per chiarimenti,

Dott.ssa Luana Bussi
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio , ma terrei a specificare che l'ematoma è vicino alla ferita,nn sopra la stessa e che nonostante io la massaggi aumenta invece che regredire e ogni giorno che passa mi rende sempre più difficile chiudere la bocca poichè i molari mi serrano l'ematoma tra loro .mi parla di gel inoltre , che tipo?
[#3] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
salve sono ancora io , mi sto veramente impegnando ad avere pazienza ma non è facile considerando che quando premo sulla parte gonfia esce un po di sangue e pare che si attenui il gonfiore , ma dopo pochi minuti tutto ritorna come prima, ho come la sensazione che si alimenti immediatamente .che tipo di gel mettere su e come mai nessuno mi risponde alla domanda : se non dovesse riassorbirsi spontaneamente a cosa andrò incontro? attendo notizie grazie
[#4] dopo  
Dr.ssa Luana Bussi
20% attività
0% attualità
0% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
in farmacia le sapranno indicare gel/ spray per le mucose orali che contengono disinfettante ed hanno azione di protezione .
Nel caso non dovesse riassorbirsi spontaneamente è possibile che durante la visita di controllo il medico decida di incidere tale rigonfiamento.
Cordialità
Dott.ssa Luana Bussi
[#5] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, oggi sono andata in visita di controllo per il mio problema , ho sperato veramente che il chirurgo mi facesse l'incisione ma mi è stato detto che nn si può intervenire in nessun modo , inoltre mi ha parlato di afte. ma scusate l'afte ha dimenzioni di un cece? è dura al tatto e per altro fa male sempre solo se viene premuta?. Ora accuso un sensazione di dolore fino all'orecchio e nella parte laterale del collo , è normale che questa cosa che mi si è formata in bocca possa portarmi queste complicanze? visto che ho sempre più difficoltà in qualsiasi movimento della bocca per la pressione che i 2 molari( superiore ed inferiore ) esercitano sulla parte , il chirurgo mi ha consigliato un bite tenere premuta la chiamiamola fistola allontanadola così dalla pressione , ma potrà questo far si che il tutto si risolva? aiutatemi sono davvero spaventata all'idea che questa mia situazione possa perdurare per molto tempo ancora , possibile che nn ci sia un medicinale che acceleri la guarigione, ho messo su un gel CORSODIYL,ma oltre al cattivo sapore , non ne ricavo alcun beneficio .rispondetemi vi prego . Cordiali saluti


















dolore anche vicino all'orecchio e la parte laterale dell