Utente 738XXX
buongiorno,
prendevo da un anno inderal, per un problema di ipertiroidismo. Mi hanno cambiato il farmaco cioè da due giorni prendo Triatec perché soffro sempre di ipertensione ma l'inderal mi rendeva brachicardica. Ora, ho notato subito dei miglioramenti, cioè i dolori ai piedi e gambe se ne sono andati e si sono sgonfiati, la pressione si è stabilizzata già da subito ma mi è rimasta la palpitazione e il cuore viaggia un po' veloce tipo 85-90 battiti al minuto. Insomma con l'inderal mi sentivo spossata e la pressione era sempre o alta o bassa, invece con il triatec la pressione è finalmente stabilizzata ma la palpitazione è rimasta e il cuore è un po' agitato. Sono due giorni che lo prendo. Ne prendo una mezza al mattino e una mezza alla sera. Magari il dosaggio è basso o è troppo presto perché il cuore si rallenti un po'? che dice lei dottore attendo un po' di giorni o torno dal mio medico di base a farmi controllare il dosaggio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Il Triatec non ha effetti sulla frequenza cardiaca. Probabilmente l'aumento del battito è dovuto ad un fenomeno di "rimbalzo" dovuto alla sospensione del betabloccante: vedrà che tra qualche giorno si regolarizza. Ne parli comunque sempre con il suo curante.
[#2] dopo  
Utente 738XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio molto, sà purtroppo con la patologia che ho non so mai se la tachicardia/palpitazione è dovuta ad un innalzamento dei valori tiroidei (verso l'ipertiroidismo), da rimbalzo da farmaco o da intollarenza allo stesso. Quindi tante volte si va per esclusione sempre consultando il proprio medico. La ringrazio tanto, l'inderal è un farmaco che lascia qualche ricordino quando si abbandona anche gradualmente. Grazie ancora dott. Miraglia!