Utente 153XXX

negli ultimi 2 mesi ho effettuato le visite cardiologiche complete con esito negativo per i seguenti esami : ECG, ECG CICLOERGOMETRO , ECOCARDIOGRAMMA, e con esito dubbio(?) su HOLTER 24H:(già sapevo come le avevo detto di avere extrasistolia, ed episodi parossistici sopraventricolari da tantissimi anni, infatti ho avuto un accenno durante holter,che sono stati registrati ....sapevo di non sbagliare, e il giorno dopo ne ho avuto un altro durato 2 minuti e bloccato con la respirazione,ma mi avevano già tolto l'holter, pensa sia utile approfondire o puo essere collegato all'ansia??? la tpsv si scatena solo in rari casi, piu che altro per movimenti bruschi tipo saltellare forte,abbassarsi, tirare pugni , o durante scontri con avversari a pallone. gli accenni sono piu frequenti, a riposo piu che altro.soffro di disturbo di panico da tantissimi anni che solo da poco ho scoperto di avere e che sto curando da psichiatra con efexor.

DIAGNOSI: ritmo sinusale fc media 68 bpm ( 140 fc max corr. attività fisica , fc min 42 bpm durante la notte) EXTRASISTOLIA VENTRICOLARE ISOLATA , MONOMORFA A BASSA INCIDENZA ( BEV= 380)
NON PAUSE PATOLOGICHE

EVENTI VENTRICOLARI:

V ectopic beats : 13
coppie mono : 2 poly: 0
isolate V : 38
bigemini: 0
trigemini: 0

VT: 0
most severe VT -- (--) @ --
NSVT: 0
Salvo: 0
IVR: 0

EVENTI SOPRAVENTRICOLARI:

pause: 11
tachicardia 24
most severe SVT 417,6 sec (defined by lunghezza)
with 140 bpm @ 16:30
bradicardia 4
most severe brady 46,3 sec (defined by lunghezza)
with 43 bpm @ 09:47

PSVT 1
Irreg. rhythm 5
SV ectopic beats 8

ST analisi:

A ST analisi has been performed.
maximus ST level was found at 14:05:50 with 5,72mm elevation in channel 1
minimum ST level was found at 17:35:27 with -4,70mm depression in channel 1

ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Dai dati dell'Holter che lei riporta sono state documentate rarissime extrasistoli ventricolari (che nulla hanno a che fare con gli episodi di palpitazione) e 24 episodi di tachicardia sopraventricolare dei quali la più lunga di 7 m' circa. Generalmente queste piccole aritmie sono legate a un meccanismo che tecnicamente chiamiamo di tipo automatico e sono ARITMIE NON CONGENITE, benigne e favorite dagli stati ansiosi. Se l'ECO che ha già fatto è risultato negativo può stare assolutamente tranquillo e non deve fare approfondimenti diagnostici.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio Dr . Mariano Rillo, ma io volevo capire un paio di cose che a questo punto non mi sono chiare,la mia percezione del cuore che si ferma uno o due secondi e poi riparte, non è un extra sistole?( un medico al pronto soccorso che mi ascoltava il polso aappena ebbi quel sintomo fastidioso sentenziò: extra sistole!) , se non è un extra sistole allora,cosa sono??e allora,sempre se non sono... come mai quella sensazione li coincide proprio con le extra sistole ventricolari riscontrate (38 io ne avevo contate una ventina ) all'holter mentre facevo attività fisica( leggendo sul foglio dell'holter c'e' scritto l'ora che coincide con l'attività fisica), e della TPSV, se è asintomatica, quel sintomo che provo spesso,ma che purtroppo non e stato registrato, e assai sfortunatamente e comparso il pomeriggio dopo che mi ero tolto holter( pensavo fosse tachicardia sopraventricolare ,cuore che inizia a battere piu veloce di colpo, x poi arrestarsi all'improvviso in genere smettendo di respirare riesco a farlo cessare)cosa diavolo è???? sembrano domande banali, ma mi aiuterebbero a capire, e a stare piu SERENO. ringranzio in anticipo per la collaborazione e del servizio utile che fornite
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo di non essere stato chiaro.
Le sensazioni di "cuore che si ferma e poi riparte" sono dovute alle extrasistoli ventricolari che sono state documentate con l'Holter. Diversa cosa è la tachicardia, che consiste in una serie di extrasistoli collegate l'una all'altra e nel suo caso queste tachicardie non sono ventricolari, ma sopraventricoolari e proprio per questo benigne (diverso sarebbe stato il discorso se le tachicardie fossero ventricolari). Quindi i suoi disturbi sono compatibili con quanto l'Holter ha documentato e confermo il mio consiglio di star tranquillo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio, c'e' solo una cosa che non mi torna, la tachicardia registrata, io non l'ho percepita minimamente,, COME MAI?? sul foglio pensavo che si riferissero all'attività fisica(palestra con pesi piu corsetta) che ho svolto durante holter, il giorno dopo ( la mattina mi avevano levato holter) ho avuto un attacco strano(che provo da 19 anni che x questo ho smesso di giocare a pallone pensando di essere malato di cuore) , un movimento lo ha fatto scatenare,e iniziato all'improvviso e si e arrestato di colpo dopo 2 minuti appena,sn riuscito a farlo calmare smettendo di respirare ed espirare a bocca chiura,,. si attiva solo con i cambiamenti repentini di posizione, (tirare pugni saltellare, tirare una pallonata) , mai sotto sforzo, quando giocavo a calcio si scatenava appunto durante gli scontri con gli avversari o le pallonate, e cmq adesso che nn gioco piu a calcio e molto raro, ma ho degli accenni simili a quel tipo di sensazione piu frequenti
CMQ CHE differenza c'e' sul foglio dell'holter ad eventi sopraventricolari alle due voci : tachicardia 24 TPSV 1 ??
ringrazio in anticipo per la cortese collaborazione gentile DR Mariano Rillo
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, la matematica certezza non l'abbiamo se lei mi dice che il disturbo che lamenta si è verificato dopo che ha tolto l'Holter. La probabilità che le cose stiano come le ho detto è molto alta. Se vuole certezze dovrà applicare l'Holter più volte fino a quando non viene documentato il tutto mentre il disturbo è presente. L'alternativa è un'indagine "provocativa" che si chiama studio elettrofisiologico intracavitario, ma che non le consiglio per le caratteristiche di durata del problema. Per chiudere definitivamente il discorso: continuo a sostenere che è bene che lei si tranquillizzi.
[#6] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
ok.. allora pensa che il tipo di disturbo(inizia di colpo e termina all'improvviso, ma sn battiti strani,, e regolari) che lamento(da 19 anni) con molta probabilità, anche se scatenato da movimento brusco o repentino(rare a volte a riposo), sia collegabile all'ansia? durante l'anno ho pochissimi attacchi che riesco a controllare e fermare quasi subito, quando giocavo a calcio pero erano molto piu frequenti( ovvio a causa dei movimenti o scontri).quindi dovrei rifare holter e cambiare ospedale...xke per la dottoressa nn c'era molto da approfondire ma per mia tranquillità mi ha fatto richiesta per un altra visita.
mi sto tranquillizzando molto anche perchè piano piano ho tutto piu chiaro grazie anche alle sue valide risposte. ringrazio in anticipo Dr Mariano Rillo
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'ansia non è la causa delle sue tachicardie di breve durata, ma è un fattore facilitante, al pari dell'attività fisica, delle emozioni intense o delle paure...ma quello che per lei è importante sapere è che si tratta di aritmie comunque benigne, che non comportano assolutamente nulla se la durata è così breve, come nel suo caso e che quindi, una eventuale documentazione del problema, serve solo per confermare quanto le ho detto finora, senza peraltro modificare di nulla il consiglio sulla tranquillità.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio, tanto per capire, qual'è la reale causa delle tachicardie benigne??non ho nessun problema a fare un ora di corsa senza accusare sintomi, il problema come le ho gia detto si scatena da un movimento molto repentino,(tirare cazzotti, pallonata, scontro) QUINDI SE DECIDESSI DI TORNARE A GIOCARE A CALCIO( sa...da una parte mi fa rabbia quasi quasi... sapere che questo disturbo sia cosi semplice, x il quale al tempo ebbi interrotto tutte le attività agonistiche, pensando appunto a qualcosa di grave e non avendo la forza di confidarmi, me l'ero portato dietro per anni e anni, con la conseguente somatizzazione di altri disturbi)POTREI INCORRERE IN ATTACCHI PIù FREQUENTI, FASTIDIOSI ECC.... LEI COME SI COMPORTEREBBE?? non esisterebbe un farmaco da prendere eventualmente prima della partita che bloccasse gli attacchi??? ringrazio per aver dissipato numerosi dubbi, e la cortese collaborazione, DR Mariano RIllo
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Allora...LE CONSIGLIO di leggere bene quello che le ho già scritto...c'è già tutto quello che lei deve sapere e vi troverà le risposte alle sue domande...e con questo la saluto definitivamente
[#10] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
ok ARITMIE NON CONGENITE, ma se non è stata documentata....come si fa a capire qual'è il confine fra disturbo di conduzione o semplice tachicardia automatica e benigna?ad eventi sopraventricolari,la tachicardia :24 intendevano in base all'attività fisica di quel pomeriggio, e TPSV 1 e un accenno di quello che le parlavo, o sbaglio?? sono molto vicino a capire quindi per favore risponda. la ringrazio per la pazienza dimostrata fin'ora... DR Mariano Rillo
[#11] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di TPSV ne esistono decine, l'una diversa dall'altra per meccanismo di azione e per pericolosità. La sua documentata all'Holter è sempre e comunque un'aritmia di breve durata e di origine sopraventricolare, con un meccanismo compatibile con un automatismo, ma non con un rientro (in quest'ultimo caso la tachicardia durerebbe molto di più). E' possibile che la medesima tachicardia documentata si sia manifestata spontaneamente dopo che l'Holter sia stato tolto e sia durata un pò in più (ma sempre pochi minuti, da come mi sembra di aver capito). Questo è quanto dovrebbe essere presente nel suo caso, ma non mi chieda di più perchè non potrei esserle di ulteriore aiuto.
[#12] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
ok e stato molto chiaro, c'e un ultimo punto da chiarire, se la medesima tachicardia che ho percepito(ripeto che inizia di colpo e termina di improvviso, battiti regolari, ma sembrano extra sistole attaccate come diceva lei) DOPO CHE e stato TOLTO l'holter, appunto l'ho PERCEPITA, perchè durante l'holter non l'ho minimamente AVVERTITA? è importante saperlo per me, cosi posso decidere se fare altri esami. la ringrazio, in anticipo.
[#13] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non so cosa dirle..si rivolga a un cardiologo di fiducia
[#14] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
ma se lo sa perchè non risponde dopo prometto che non posto altre domande.... e l'utlima davvero.. xke l'ho percepita e durante holter no??
[#15] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
mi scusi per la mia forte insistenza ma sono un po preoccupato per tutto ciò che le ho detto . veri ringraziamenti per la sua attenzione e la chiarezza delle sue risposte.
[#16] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
la cardiologa dopo che gli ho spiegato le sensazioni di cardiopalmo ed ecg negativo mi ha consigliato di ripetere esami sangue tiroide che ho una lieve alterazione, tsh ormone tireostimolante 5.10 può scatenera episodi di tachicardia improvvisi dopo movimenti bruschi???