Utente 261XXX
sono stato operato da 22 giorni per un tumore al testicolo destro che è risultato essere un seminoma senza infiltrazione, senza superamento della tonaca albuginea. Stadio della neoplasia pT1.
Nei prossimi giorni farò la scintigrafia ossea e quindi il consulto con l' oncologo con probabile inizio di terapia.
La mia domanda è la seguente:
Per questo tipo di patologia è prevista una invalidità con contributo economico? In caso affermativo a chi mi devo rivolgere? All' ASL mi hanno rilasciato il certificato per l' esenzione ma non mi hanno dato soddisfacenti informazione per l' eventuale invalidità.
Inoltre quando posso riprendere l' attività sessuale?
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti
40% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se fortunatamente la condizione clinica dovesse restare quella che descrive, e soprattutto se non verrà effettuata chemioterapia, il grado percentuale di invalidità che Le potrebbe essere riconosciuto a mio parere esclude la possibilità di fruire di benefici economici.
Altrimenti, potrà presentare istanza di invalidità civile, con le procedure riportate nel seguente link:
http://www.handylex.org/schede/accertaic.shtml

Per il quesito clinico, riguardante la ripresa di attività sessuale,ritengo sia indispensabile il parere di uno specialista Andrologo, alla cui attenzione La rinvio.

Distinti Saluti.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

tenga presente che la asportazione di un testicolo non incide su nessuna attività lavorativa, comunque senta la ASL.
attività sessuale: appena ne sentisse il desiderio o avesse l'opportunità di praticarla non è da escludere, compatibilmente con i fastidi legati alle ferite chirurgiche
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Stamattina ho praticato la scintigrafia ossea che non ha evidenziato niente di patologico (grazie a Dio) non mi interessa avere un contributo economico se non nè ho diritto ma un' eventuale riconoscimento di una percentuale di invalidità quali vantaggi mi porterebbe?
Per quanto riguarda i "bisogni fisiologici" è da un decina di giorni che cerco di distrarmi e pensare ad altro ma quando il corpo chiama mi è difficile farlo tacere.

Ringrazio e saluto cordialmente per le risposte e la gentilezza i dottori che mi hanno aiutato con le loro competenti risposte a chiarire i miei dubbi.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a 22 giorni dall'intervento chirurgico da lei indicato, può fare quello che vuole se non ci sono state complicazioni post-chirurgiche.

Sulla sua futura sessualità e fertilità, se in presenza di seminoma localizzato ad un solo testicolo, stia tranquillo non esistono segnalazioni negative in letteratura.

Se consiglia, per maggiori tranquillità e sicurezze, una eventuale crioconservazione del suo liquido seminale; a questo proposito le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/336-tumore-testicolo-preservare-fertilita.html

Su quali vantaggi le porterebbe infine un'eventuale riconoscimento di una percentuale di invalidità la rimando al medico legale.

Ancora cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti
40% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

fortunatamente la Sua condizione attuale configura una condizione di "non invalido", per cui non fruirebbe di alcuno dei vantaggi previsti per gli invalidi civili.

Per ulteriori informazioni può consultare il link:
http://www.handylex.org/cgi-bin/hl3/cat.pl?v=a&d=1500&c=1501

Ancora Distinti Saluti.



[#6] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Visto che non si possono fare nomi ringrazio ancora i medici che mi hanno aiutato ha far chiarezza in me e colgo l' occasione per aggiornare la situazione:
Sono stato in visita dall' oncologo che mi ha prospettato 2 alternative, la vigile attesa oppure sedute di radioterapia dei linfonodi addominali, spiegandomi che la prima avrebbe lasciato un 15-20% di possibilità che la malattia si ripresenti ancora mentre con la radio si abbattono decisamente queste probabilità anche se non si annulla completamente il pericolo. Logicamente ho scelto la seconda e a breve comincerò il trattamento.
Visto che su questo sito siete tanto disponibili, mi aiutate a capire a cosa andrò in contro, quali saranno le conseguenze, quali effetti collaterali limiteranno la mia vita? La sterilità sarà irreversibile? Insomma vorrei sapere tutto quello che di negativo dovrò sopportare.
Grazie anticipatamente.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la radioterapia, in presenza di un seminoma localizzato, generalmente viene indicata a scopo precauzionale e, come dettole, non è un'indicazione categorica.

Comunque, anche seguendo questa indicazione precauzionale, non ci sono problemi sulla sfera sessuale; per quanto riguarda l'aspetto riproduttivo si ritorna ad indicarle, sempre per essere molto prudenti, una crioconservazione del liquido seminale.

Ancora cordiali saluti.
[#8] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
ho fatto domanda per invalidità elegge 104 per intervento di orchifuniculectomia per seminoma testicolare (pT1). Mi hanno riconosciuto INVALIDO con TOTALE e permanente inabiltà lavorativa: 100% art 2 e 12 L 118/71.
Il problema è che non ho ancora 50 anni e non credevo che imbarcarmi in questa cosa mi avrebbe portato all' inabilità lavorativa. Comunque ho sei mesi di tempo per far ricorso mi sapete dire se ho possibilità di riottenere l' abilità a lavoro? e in caso negativo a quanto ammonterebbe l' assegno di pensione di invalità totale?
Grazie per ascoltarmi, aspetto con ansia vostre notizie.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per questi problemi medico-legali ed assicurativi le conviene rivolgere la questione in area Medicina legale e delle assicurazioni.

Ancora cordiali saluti.