Utente 522XXX
Gentili dottori, vorrei sottopovi un quesito riguardo una verruca che ho sul bordo di un occhio. Ho già consultato un dermatologo che mi ha consigliato l'asportazione chirurgica..confesso di avere un po' paura per eventuali segni che possano rimanere..inoltre sono molto nervosa in questo periodo e non vorrei essere precipitosa..ho sentito parlare di rimedi con aglio o patata..potete consigliarmi su cosa sia meglio fare, considerata anche la sede della stessa? per completezza ho leto che le verruche hanno a che fare con il sistema immuniario..a questo riguardo segnalo che da un anno a questa parte, causa forte stanchezza, mi hanno diagnosticato Epstein Barr, Citomegalovris e tiroidite (se può essere utile, a Vostra richiesta posso anche dare i risultai delle arie analisi fatte nel corso di un anno; ora residua dell'ipotiroidismo e una VES un pò elevata, oltre alla presenza di anticorpi dei virus suddetti)..insomma..sono un pò disastrata!Grazie per l'attenzione!
[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Gentile signora,
se il consiglio del dermatologo è stato quello eseguire l'escissione chirurgica credo che ci sia poc'altro da fare.... Rispetto ale sue fondate preoccupazioni degli eventuali esiti cicatriziali le suggerisco di rivolgeri ad un chirurgo plastico.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it
[#2] dopo  
Utente 522XXX

Iscritto dal 2007
Scusi, ho detto dermatologo ma in realtà è l'oculista ad averlo consigliato..quindi c'è la possibilità di eventuali esiti?? C'è qualcuno che può consigliare quindi terapie alternative o che invece ritiene che tale intervento sia sicuro? Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la valutazione del rischio (anche di tipo estetico) per l'intervento chirurgico la fornirà senz'altro il chirurgo al quale si rivolgerà. Per quel che riguarda le medicine non convenzionali i rimedi consueti applicati topicamente alle verruche sono sconsigliabili in sede anatomica delicata perchè irritanti. Dopo l'intervento può consultare un medico omeopata per la prevenzione delle recidive e per le considerazioni sul piano immunologico.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
ogni valutazione sull'opportunità o meno di intraprendere un trattamento convenzionale o non convenzionale della sua verruca non può prescindere dalla attenta osservazione della stessa: le consiglio di consultare un collega esperto in tali discipline per avere una terapia preventiva così come consiglia il collega Scuotto, ma anche perchè potrebbe risolvere il problema attuale semplicemente e senza ricorrere ad alcun intervento chirurgico.
Cordialmente.