Utente 164XXX
Salve! Mio figlio di 12 anni è stato operato il 2 maggio di appendicite, questo è il referto: Incisione secondo Mc. Burney. Aperto il peritoneo si rileva voluminosa appendice in preda a flogosi acuta flemmonosa. Appendicectomia con legature doppie del mesenteriolo e della base del viscere. Ultime anse ileali regolari. Accurata toilette del cavo peritoneale dove, nello scavo pelvico, è presente piccola quantità di liquido sieroso. Accurata revisione dell' emostasi. Omentopessia a copertura del cieco. Sutura dell' incisione per strati.
Nonostante siano passati più di 3 mesi, lui si lamenta di avere dolore nella zona dell' operazione, certi giorni forte altri meno. E' normale tutto questo? Secondo la pediatra no. Facendo lui nuoto agonistico e quindi allenandosi tutti i giorni per 2/3 ore, si era data la "colpa" al nuoto. Ora però lo ha sospeso già da 1,5 mesi, ma la situazione non è migliorata. In questo momento non sta facendo sport, perchè ha ancora così male? quale può essere la causa? Ringrazio per l' attenzione ed attendo risposta. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
non è così semplice dare una risposta on line.
Dovrebbe darci qualche elemento in più.
La persona più indicata a rispondere è proprio la sua pediatra che ha la possibilità di visita diretta su suo figlio.

Se secondo la pediatra "non è normale", a cosa addebita il dolore?

Ha fatto un'ecografia ed esami di controllo per escludere sequele post-chirurgiche?

Ha eseguito un controllo clinico post-chirurgico?

L'alvo del ragazzo è regolare?

Il disturbo scompare dopo l'evacuazione?

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve, ringrazio per la risposta. Non ha fatto ecografie post- intervento. L' unica visita l' ha fatta qualche giorno dopo l' intervento per la medicazione della ferita e andava tutto bene nel senso che ci avevano detto che il dolore era normale perchè appena operato. Ci siamo poi in seguito consultati con la pediatra 2 volte a distanza di tempo. Per lei "non è normale" perchè è già passato un pò di tempo dall' intervento e non dovrebbe avere più male. Ci aveva detto che probabilmente (visto che all' epoca aveva male solo quando nuotava o dopo aver nuotato), era il nuoto, visto che è stato tagliato e ricucito, nuotando i muscoli si tendono e da lì derivava il male. Caso diverso se aveva male anche indipendentemente dal nuoto. Ora è passato un mesetto e mezzo dall' ultimo consulto con la pediatra, lui non fa più sport, ha male anche se non sta facendo niente, anche ad esempio solo a stare seduto in scrivania per fare i compiti , (qualche giorno fa non riusciva nemmeno a fare le scale per il dolore). Questo non succede tutti i giorni, ma molto spesso. L' alvo del ragazzo è regolare (si scarica anche 2/3 volte al giorno, ma questo anche prima dell' intervento) e il disturbo non scompare con l' evacuazione.Quando la pediatra torna dalle ferie, la chiamo per un consulto, nel frattempo chiedevo un suo parere per sapere se poteva essere "normale" avere ancora dolore a distanza di 3,5 mesi o se potrebbero esserci dei problemini e di che tipo. Ringrazio per l' attenzione e saluto.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
quanto ora riferisce,
fa pensare ad un dolore di parete,
visto che le funzioni intestinali non sembrano esservi coinvolte.

A questo punto le consiglierei un'ecografia addominale e dei tessuti molli, oltre che una opportuna visita di controllo chirurgica che, penso, le sarà stata consigliata all'atto della dimissione.

Cordialmente