Utente 263XXX
Buona sera a tutti i medici...vado subito al dunque...volevo chiedervi un informazione...io ho il pene curvo verso il basso ma in modo strano e non ho visto nulla del genere nelle immagini dei vari siti che trattano il pene curvo.

vi spiego meglio:

quasi a metà del pene ma un pò prima il mio pene curva verso il basso, ma dalla parte sotto si vede quella specie di legamento, quello che sembra un tendine per intenderci, che è come schiacciato in un punto...e da li parte la deviazione repentina verso il basso.

infatti anche quando ho una erezione totale, il mio pene si può quasi piegare in due in quel punto, dove sembra quasi spezzato.

l'ho sempre avuto così e infatti ricordo che quando ero piu piccino, quando avevo un'erezione, lo mettevo così "piegato in due" nelle mutande perchè altrimenti nelle mutande non ci stava...a vedere i vari siti pare che come lo tieni nelle mutande non centra ed è un problema congenito. Fatto sta che non ho mai visto una foto in cui lo piegano nel modo in cui vi ho descritto...

logicamente andrò a fare una visita da un andrologo piu vicino a me prossimamente (portando anche le foto che vi ho messo sotto), ma logicamente volevo vedere anche voi che ne pensate...

Infine volevo dirvi di non far molto caso (guardando le foto) alla fimosi non serrata, e al frenulo corto...sono cosciente di questi altri due problemi da un paio d'anni...e volevo ricordare inoltre che le cose strane le ho raccolte tutte nelle foto seguenti...

grazie in anticipo per le risposte





LE FOTO:
1) questa è la zona ristretta di cui ho parlato prima:
http://www.cantilux.net/uploads2/2617_ThuAug010850am_spezzato.JPG

2) queste seguenti sono le tre foto classiche, davanti, sopra e di lato:
http://www.cantilux.net/uploads2/6030_ThuAug012926am_da sopra.JPG
http://www.cantilux.net/uploads2/390_ThuAug012926am_davanti.JPG
http://www.cantilux.net/uploads2/6265_ThuAug012926am_di lato.JPG

3) qui vedete che il pene, anche essendo eretto, si può piegare in due come dicevo anche prima, ma senza che io provi dolore o altro:
http://www.cantilux.net/uploads2/6387_ThuAug013854am_si può piegare.JPG

4) qui vedete invece una foto il quale mostro fino a che angolazione alla base del pene riesco a piegarlo quando è in erezione..non so se è normale, ma se alla base, voglio piegarlo piu in basso di così, incomincia a farmi male...piu o meno il piegamento lo posso effettuare fino a 180° :
http://tinypic.com/view.php?pic=2l9h9nb&s=6

5) corona del glande violacea insieme alla parte inferiore del glande:
http://www.cantilux.net/uploads2/5953_ThuAug015632am_corona violacea.JPG
http://www.cantilux.net/uploads2/4196_ThuAug015632am_sotto violaceo.JPG



SPERO CHE RIUSCIATE A CHIARIRMI TUTTI QUESTI DUBBI CHE HO SOPRATTUTTO IN BASE ALLA FOTO CHE VI HO FATTO. GRAZIE ANCORA

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le foto che invia non giustificano quanto riferisce.La possibilità di curvare il pene sembra legata alla erezione non completa.Non mi sembra di rilevare,inoltre,la fimosi non serrata.Credo che i dubbi possano essere risolti solo con una visita diretta e con un ecocolordoppler penieno dinamico.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro ragazzo, non è "prassi ortodossa" postare delle foto per un parere tramite Medicitalia (per ragioni di etica medica e anche di buon gusto) tuttavia, anche limitandosi a considerare la Sua storia, la differenza tra faccia superiore e faccia inferiore del pene dipende da una asimmetria di sviluppo della parte inferiore, dove c'è l'uretra.
Quest'ultima, oltre a essere meno sviluppata, è sede con ogni probabilità di tessuto fibroso ed inestensibile. Nel complesso si dovrebbe trattare di una situazione nota come "chorda penis". La visita andrologica è quanto mai indicata, in vista di una verosimile indicazione ad intervento chirurgico di raddrizzamento dell'asta
[#3] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Buon giorno a tutti. Intanto vi ringrazio delle risposte, e mi scuso per le immagini che ho postato (forse non avrei dovuto metterle). Per il dottor Pierluigi Izzo, volevo dirLe che la fimosi non serrata probabilmente non l'ha notata, ma le assicuro che c'è, infatti questo comporta il fatto che la pelle non riesco a scoprirla tutta quando il pene è in erezione.

Comunque mi aspettavo dei commenti anche per le foto che ho postato, perchè per me sono molto importanti.

Grazie ancora delle risposte
[#4] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
I miei personali commenti hanno tenuto conto delle foto (come negarlo?). La fibrosi del lato inferiore è responsabile delle alterazioni descritte, come l'apparente restringimento del corpo spongioso dell'uretra. Il problema della fimosi verrà risolto contestualmente all'intervento di correzione dell'asta. In definitiva, come già detto, l'approccio è chirurgico e deve essere effettuato da chirurgo andro-urologo di buona esperienza. Ancora cordialità
[#5] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio ancora della risposta. L'unica foto però a cui ancora non è stato dato un "verdetto" è quella della corona del glande violacea...è normale?
inoltre volevo sapere, in sede di operazione per pene curvo, mi viene anche fatta la frenuloplastica e la circoncisione? perchè, è vero che non sono un medico, ma documentandomi, ho anche il frenulo molto corto rispetto al normale. mi verranno operate queste tre cose tutte insieme in un'operazione, oppure devo fare piu di una operazione?

grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...invitandoLa alla cautela,sottolineo come,dinanzi ad un eventuale intervento per recurvatum,la resezione del frenulo è un dettaglio minimo che verrebbe risolto contestualmente.Il colore della corona del glande non rappresenta un dato patologico.Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Ringrazio entrambi i dottori che mi hanno risposto e chiarito praticamente tutto quello che avevo bisogno di sapere. un'ultima cosa...l'ecocolordoppler penieno dinamico, che il dottor Pierluigi Izzo ha citato prima, in che consiste? come si svolge? qual'è la sua finalità?

Con questo concludo, e ringrazio i dottori che mi sono stati utilissimi...al massimo vi informerò dopo che avrò fatto la visita. Grazie ancora. Buona giornata
[#8] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
L'ecocolordoppler del pene consiste in quello che è descritto nel link di seguito:

http://www.andrologiapertutti.com/index.php?option=com_content&view=article&id=87:ecocolordoppler-del-pene&catid=64:ecocolordoppler-del-pene&Itemid=88

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Salve. Riapro questa discussione che sembrava chiusa l'anno scorso in quanto ero rimasto con il fatto che avrei fatto sapere come si sarebbero evoluti i fatti. Finalmente decidendomi di parlarne ai genitori, sono andato a fare la visita da un andrologo/chirurgo e facendogli guardare le foto in erezione ha concluso che si tratta di incurvamento penieno congenito e quindi c'è necessità di un'operazione chirurgica. Ora però volevo sapere una cosa. Quando ho fatto vedere le foto al dottore, gli avevo portato le foto per tre patologie, pene curvo, fimosi non serrata e frenulo corto. Quando però gliel'ho fatte vedere, il dottore si è concentrato praticamente soltanto su quella del pene curvo senza dar molto conto a quelle altre due. La mia preoccupazione poi è aumentata quando mi ha programmato l'intervento scrivendo sulla cartellina semplicemente "IPP plastica".... E la circoncisione se l'è dimenticata? E la frenulotomia? Per la circoncisione ho scoperto che viene praticamente fatta sempre per tipi di interventi come questo. Ma il frenulo corto? Perché ora ho timore che mi venga risolto il pene curvo e la fimosi, ma mi rimanga il frenulo corto per cui dovrei poi fare una seconda operazione in un secondo momento...
Voi dottori che ne pensate? Cioè anche se non viene scritto sulla cartellina, l'operazione può prevedere anche la frenulotomia insieme alla circoncisione?

Grazie in anticipo delle risposte
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...è impensabile che un chirurgo dedicato non risolva il problema nel suo complesso,per cui sarei tranquillo per il futuro.La portata di una frenulotomia è minimale rispetto alla corporoplastica prevista.
Cordialità.
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

direi che prima di procedere ad unacorrezione chirurgica per un incurvamnento dell'asta bidognerebbe valutare la situazione direttamente inducendo una erezione artificile in modo da valutare concretamente le condizioni e , contemporaneamente, accertare che le funzioni vascolari siano corrette. credo che su www.andrologiaroma.net possa vedere casi clinici anche complessi

cari saluti
[#12] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Per il dottor Pozza:
mi sono dimenticato infatti di scrivere che l'andrologo mi ha fatto fare un ecocolor doppler penino però non dinamico, ma soltanto in condizioni di flaccidità, che a sua detta era per controllare soltanto se l'incurvamento è dovuto a placche fibrotiche. Con il controllo fatto è stato scartato il fatto di possibile presenza di placche, e quindi poi il chirurgo ha proceduto con la prenotazione dell'operazione chirurgica.

Per il dottor Izzo:
la ringrazio per avermi rassicurato. Ora sono sicuro quindi che mi verranno "tolti" tutti i problemi nel loro complesso anche se non "segnati" su quella cartellina.