Utente 264XXX
Vi prego aiutatemi!!!!
40 gg fa ho avuto un rapporto a rischio e negli ultimi giorni sono stato malissimo sia fisicamente che moralmente.
Il 14 sono partiti i sintomi fisici, prima di tutto sensazione di acido lattico alle gambe poi astenia bruciore agli occhi sonnolenza con il trascorrere dei giorni è quasi sparita la mialgia ma ho dei lievi dolori articolari alle gambe e al collo, oggi ho un pó la gola arrossata e se premo di fianco al pomo d'adamo sento un leggero dolore.
Dal giorno dopo il rapporto ho avuto subito un intenso prurito alle pelvi che è sparito dopo qualche giorno ma sono apparsi due brufoletti, uno l'ho premuto e mi è sembrato un pelo sotto pelle, altro è ancora li di 5 o 6 mm e si presenta come una pissola pallina sotto pelle, sono anche apparse delle altre macchioline di un paio di millimentri rosastre che pare siani leggermente in rilievo. Inoltre ho un altra macchia più grande, di circa 2 cm rosa sulla gamba. da un paio di giorni ho una gengiva gonfia dolorante e sanguinante. ma li c'è anche una carie da curare.
Venerdì ho fatto il prelievo per hiv e sifilide i risultati li avró venerdì prossimo.
Ora non so più quali sono i veri sintomi e quanto mi sto auto impressionando.
Poi sabato sono andato al ps perché erano 3 giorni chd avevo la pressione che viaggiava intorno ai 150/100 mi sono confidato con il medico e mi ha dato un ansiolitico. oggi ho preso qualche pastiglia di valeriana.
1) quanto questi sintomi possono essere autoindotti?
2) siccome sono passato dallo stato 'ho sicuro l"hiv' a' spero e mi auguro di avere SOLO la sifilide' è possibile essersele beccate entrambe?
3) a quanto ho letto il safiloma non sempre è presente. è vero?
4) possono, i sintomi durare solo pochi giorni?
5) c'è un sintomo che sicuro non si presenta nel infezione da hiv e possa essere esclusivo della sifilide?
6) che grado di attendibiltá ha il test a 40 gg?
Grazie
attendo fiducioso
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Due cose importanti:

1. Dal venereologo la sua ansia verra placata con visita ed esami di ultima generazione

2. Il rischio più importante in questo momento e' la sua ipertensione e il suo indice di massa corporea rispetto alla sua eta' : cerchi di aggredire subito questa seria spia della salute!

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore per la sua risposta,
Il test a 40 giorni dal primo rapporto a rischio del 4 luglio e prelievo il 17 agosto sia per hiv che per la sifilide è stato negativo e parzialmente ho tirato un sospiro di sollievo.
Il prioblema é che il 6 agosto ne ebbi un altro, con una persona un pó più conosciuta, che mi ha detto di non avere una vita sessuale molto intensa e che i suo rapporti sono sempre protetti meno che la fase orale.
Questa mattina ho visto il dermatologo del servizio prevenzione mts della usl e mi ha trovato e rimosso 3 molluschi contaggiosi per il ppresto dice che i miei sintomi sono dovuti allo stato d'ansia ma resta il fatto che ho la gola arrossata senza dolore mi brucia con un lievissimo arrossamento la così detta zona T del viso e ho dei dolorini sparsi alle articolazioni, in particoramodo quei punti dove magari in passato ho avuto qualche trauma come per esempio la caviglia sinistra.
Il medico non mi ha prescritto altro da fare sr non.un test a 6 mesi.......
La domanda specifica alla quale mi piacerebbe avere risposta è:
Detto il rapporto del 4 luglio dovrebbe essere al 95/97% fuori pericolo e visto che i primi fastidi li ho cominciati ad accusare il 14 agosto è verosimile che se mai fossero i sintomi dell' infezione acuta si potessero presentare ad 8 giorni dal rapporto del 6?
Per l'ipertensione giá mi sono regolato al massimo 3 sigarette al giorno e molto meno cibo, anche perchè non è che ho tutta sta fame in guesto periodo.
Grazie ancora e buoma serata.
[#3] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera,
Avrei una domanda, la candosi orale puó essere conseguenza della mononucleosi?
Vi prego di rispondermi.
Grazie