Utente 264XXX
Salve a tutti,mi presento,sono un ragazzo di 27 anni e ci tengo a precisare che non sono un ipocondriaco :)
Circa due settimane fa mi trovavo in thailandia ed è successo un evento spiacevole,sono stato stupido. Ho conosciuto una ragazza in discoteca (non una prostituta o almeno a me non sono stati chiesti soldi).Non sono a conoscenza dello stato di salute della ragazza.Dopo la serata abbiamo avuto un rapporto sessuale scoperto (Inutile dirmi di quanto sia stato stupido,me ne rendo conto bene da solo).
Il giorno seguente mi reco all'ospedale dove mi fanno le analisi del sangue dopo 12 ore dal rapporto (le analisi escono normali) e mi prescrivono una ppe di 7 giorni consistente in zidovudina 300 e limovudina 150 da prendere due volte al giorno.
Tornato in Italia mi è stato detto che la ppe datami in thailandia è assurda e completamente inutile e dunque è come se non l'avessi effettuata. Ho quindi effettuato il test dopo 15 giorni ed aspetto la risposta la settimana prossima. Farò poi il test a 3 mesi che mi è stato detto è quello definitivo.
Ho avuto dei sintomi che non so se sono dovuti alle medicine prese : debolezza,stanchezza e sensazione di malessere. Nell'ultima settimana ho avuto un leggero mal digola (che persiste) e il linfonodo sul collo LEGGERMENTE ingrossato. Non ho avuto febbre,nè diarrea,nè vomito. Ho avuto ed ho tutt'ora delle afte in bocca e leggere bollicine sul viso.Infine,cosa che più mi ha preoccupato,mi sono comparse delle macchioline rosse sul glande che però non mi causano ne' prurito ne' fastidio (navigando nella rete pero' non ho trovato tali macchioline come sintomo di un possibile contaggio,bensì come sintomo di una possibile candida o cose del genere..mi confermate la cosa??)
Tali sintomi sono collegabili a un possibile contaggio? Mi confermate che la ppe come assegnatami in Thailandia è stata inutile?(peccato xke kmq le medicine si facevano sentire..)??Avendo avuto un SINGOLO rapporto quali sono le possibilità di contaggio ?? (sempre che la ragazza sia s+ ,cosa che non è assolutamente detta)???
Secondo voi posso stare abbastanza tranquillo?
Ringrazio a priori chiunque mi vorrà rispondere.
Distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Purtroppo gentile utente non può stare abbastanza tranquillo come vorrebbe. Il rapporto e' definibile - per i criteri e la popolazione in oggetto - ad altissimo rischio. La terapia thailandese ppe o pep e' assolutamente inefficace per la prevenzione dell'infezione- confermo quanto detto dai colleghi.

I sintomi che descrive pero' possono essere compatibili con una balanopostite di natura da determinare più che con sintomimdi sieroconversione.

Per questo e per il precedente motivo, consiglio caldamente la visita con lo specialista delle MST quale il venereologo.

Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Devo dire che in effetti tanto tranquillo non sono. Il fatto che non mi sia salita febbre è un fattore che depone a mio favore??? Le possibilità di contaggio sono davvero così alte anche solo per un singolo rapporto?? Che affidabilità ha il test effettuato dopo 15 giorni??
Infine volevo aggiungere un ulteriore sintomo..soffro di prurito su tutto il corpo,questo sintomo è collegabile ad una eventuale sieroconversione?
La ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Consono diverse forme virali respiratorie e gastrintestinali in questi giorni: pensiamo a quelle più che alla sieroconversione: poi segua i miei consigli.
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Li seguirò sicuramente,infatti ho gia prenotato per lunedì una visita da un venereologo. Le chiedo scusa se le sembro insistente ma come ben potra' capire la situazione non è delle piu tranquille per me :)
Volevo capire solo una cosa,ammettiamo che la ragazza sia s+,che percentuali ci sono di aver contratto il virus in un singolo rapporto?
Le chiedo scusa per il disturbo e le prometto che ricevuta questa risposta non insistero' piu :).
grazie
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Significative, non determinabili statisticamente.
Non disturba affatto, ma spero di averla convinta a seguire i miei consigli, unici per la tutela della salute e sella serenità

Saluti
[#6] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
ok la ringrazio. Speriamo in bene
[#7] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi dottore,navigando su internet ho trovato questi dati (stopaids.it) :
"Il rapporto sessuale ricettivo non protetto con una persona HIV+ ha una probabilità di infezione che varia tra lo 0,3% e lo 0,8% se anale, e tra lo 0,05% e lo 0,2% se vaginale. Il sesso attivo, sia anale che vaginale, ha una probabilità di contagio tra lo 0,03% e lo 0,09%."
Dunque le possibilita' mi sembrano molto molto basse mentre lei me le ha definite "significative".
Mi smentisce la veridicità di questi dati dunque?
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
"..Circa due settimane fa mi trovavo in thailandia ed è successo un evento spiacevole,sono stato stupido. Ho conosciuto una ragazza in discoteca (non una prostituta o almeno a me non sono stati chiesti soldi).Non sono a conoscenza dello stato di salute della ragazza.Dopo la serata abbiamo avuto un rapporto sessuale scoperto.."

EQUAZIONE:


Thailandia+discoteca+soggetto ad altissima promiscuità tendente ai rapporti non protetti+rapporto sessuale non protetto= rapporto ad altissimo rischio per ogni MST, HIV compresa

firmato: Dr. Luigi Laino.

Poi faccia tutte le percentuali che vuole: io le sto significando queste cose a sua tutela!

cari saluti

P.S.

forse la sua giovane età non le farà ricordare un bellismo spot pubblicitario, nel quale una ragazza, in una discoteca, dopo aver conosciuto un ragazzo che la invitava a casa sua, chiedendosi a sé stessa se mai avesse rischiato qualcosa, si ripeteva "ma si per una volta che vuoi che mi succeda.."

Il ragazzo aveva il famigerato "alone blu" attorno (all'epoca si indentificava in questo modo un sieropositivo, negli spot) e salendo su una moto, i due si allontanavano entrambi... con quell'alone blu!

Colpiva come pubblicità eh?!

Ora, qualcuno chiama "allarmismo" queste comunicazioni (che non esistono più nei mass-media) e la popolazione generale dopo rapporti a rischio si getta su internet a scoprire se ha rischiato lo 0.2% o il 2% o il 24,7%

Insomma, cercate di capire che pur in un era telematica e pur nella vostra ansia e nella ricerca di qualche dato confortante E' IL BUON SENSO E LA COMUNICAZIONE SEMPLICE AL PAZIENTE che deve passare:

lei ha rischiato, amico mio. Nessuno, non conoscendo quel caso e quella ragazza sa dire quanto..Ci basiamo quindi sulla raccolta anamnestica e diciamo "in modo significativo".

Ora segua i consigli di farsi seguire per la sua tutela, dal suo medico di fiducia, si astenga da rapporti sessuali di ogni genere e scelga lo specialista in MST - ovvero il venereologo per una buona visita in caso di qualsiasi dubbio.

carissimi saluti
[#9] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Dr Laino,o la chiamo Luigi se mi permette,la mia non voleva assolutamente essere una polemica. Trovandoci in un contesto informatico nel quale quello che scriviamo puo' essere letto da persone terze mi rendo conto che sia importante,anzi fondamentale,mandare il messaggio che quello che ho combinato io sia completamente sbagliato e rischioso. E su questo non ci piove,infatti già nel primo messaggio avevo scritto che sono a conoscenza che quello che ho fatto è una stupidaggine.
Così come non ci piove che seguiro' i suoi consiglio sottoponendomi agli esami che i medici riterranno più opportuni perchè so bene che l'Hiv non è l'unica MST e posso aver contratto anche altre cose.
La mia voleva essere solo una domanda perchè,non essendo un medico,sono interessato a capire se,nel caso di rapporto sessuale con una persona s+,il contaggio sia automatico,probabile o invece non è detto.
Lei sicuramente capirà che se mi viene detto le probabilità sono "significative" e poi trovo che sono sotto l'1 % i due dati non combaciano. Ma non c'è alcun intento di fare polemica ma l'unico intento è quello di capire quanto effettivamente io abbia rischiato perchè,come lei sicuramente capirà,non è semplice passare 3 mesi cosi' in attesa di un responso.
Detto ciò non deve assolutamente passare il messaggio "fate sesso tanto state sotto l'1% di possibilità",non è questa l'intenzione. Quello che ho fatto io è assolutamente una "cazzata" (passatemi il termine).Ma le ripeto che il mio intento è esclusivamente quello di capire.
Distinti saluti
[#10] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
Oggi mi reco con un mio amico a ritirare il test..a lui gli dicono negativo e a me viene detto che il risultato non è pronto (?) e di tra qualche giorno..pessimo segno vero? ho letto che fanno cosi quando è il risultato è positivo e fanno altri esami per confermarlo.
Esistono "falsi positivi"? Sono nel panico più totale...