Utente 614XXX
Gentili medici, soffro di flatulenza e gonfiore addominali che risultano essere particolarmente intensi in alcuni periodi. Tali fastidi si sono manifestati indipendentemente dal tipo di alimentazione seguita, dalla stagione, dalle condizioni climatiche e dai livelli di stress.Le evacuazioni sono regolari, le feci presentano talvolta pezzetti di cibo (il più delle volte si tratta di verdure o legumi). Pur dormendo a sufficienza e non svolgendo attività eccessivamente pesanti o stressanti,sono sempre stanca, in particolare dopo i pasti (mai eccessivi e generalmente ben equilibrati). Inoltre ho pelle e capelli secchi, alito cattivo, dermatite atipica sugli arti inferiori (ormai da più di un decennio! ho consultato un dermatologo ma non ha saputo trovare la soluzione), e spesso bruciore agli occhi.Mani e piedi sono quasi sempre freddi.
Non ho dolori addominali, nè diarrea. La dermatite non mi dà prurito.
E' possibile che tutti questi fastidi siano legati a lievi disturbi della digestione? Esami del sangue e delle urine non hanno rilevato alcuna anomalia.
Al momento sto seguendo una dieta varia ricca di proteine, verdure, frutta e cereali integrali, assumo molti liquidi, i pasti sono equamente distribuiti nel corso della giornata e mastico adagio.
Vi ringrazio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mauro Di Camillo
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Cara Utente, le consiglierei di farsi vedere da un reumatologo.
La saluto
[#2] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
Mio padre presenta uno sfogo cutaneo molto simile al mio, ed ha sempre avuto problemi di flatulenza e stanchezza. Di recente gli è stato diagnosticato il linfoma. A suo parere è azzardato ipotizzare che si tratti della sindrome di sjogren?
La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Mauro Di Camillo
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non è da escluderlo
[#4] dopo  
Utente 614XXX

Iscritto dal 2008
Ho parlato oggi con il mio medico di base. Poichè gli esami del sangue e delle urine non hanno rilevato anomalie, esclude malattie reumatiche autoimmuni e ritiene che dermatite e secchezza della pelle siano dovuti ad una particolare sensibilità e non siano correlati con i miei disturbi digestivi. Le ho accennato anche di mio padre, ma non vede alcuna correlazione. Mi ha prescritto una crema, il Flubason, per la pelle, e un antireflusso, il Gaviscon advance, per la digestione.
Per la verità, ho omesso il fatto che mani e piedi sono (quasi) sempre freddi e talvolta vi sono pezzi di cibo nelle feci.
Riflettendo, "mi scricchiolano" spesso le ossa (dita, anche, collo, gomiti, spalle e ginocchia) e quando corro sento dolori alle spalle. Quest'estate ho avuto dolori al ginocchio sinistro: dopo i primi dieci minuti non potevo più correre. La prima volta che è successo ho zoppicato lievemente per una settimana. Dato che il dolore si ripresentava sotto sforzo, non ho più corso fino a gennaio e quando ho ripreso ho sentito dolore, ma sono comunque riuscita a correre per mezz'ora; subito dopo ho zoppicato e il dolore è rimasto fino alla sera dopo, ma da allora ho potuto riprendere a correre senza problemi.
Mi ero rivolta al mio medico per il dolore al ginocchio quest'estate, dovevo fare una radiografia, ma ho sempre rimandato.

Secondo Lei è il caso che insista per fare esami più approfonditi? Se si, quali?