Utente 225XXX
mi hanno diagnosticato un telogen effluvio cronico col il 64% in fase telogene e 32% in fase di ricrescita.....effettuato al tricogramma...
la terapia che mi hanno dato è:
cura che mi ha dato
minoxidil 5%
progesterone 1%
melatonina 0,1%
ciproterone acetato 0,2%
acido transretinoico 0,025%
glicole propolenico30%
alcool etilico95 55%
acqua depurata

QUESTO 1 ML LA MATTINA

poi
ALOPEGIN soluzione
25/30 GOCCE LA SERA

E POI L'INTEGRATORE ANDROPEC CONFETTI ,ma da assumero 10 giorni dopo che ho finito la confezione di sanodet
ho paura della caduta indotta o che la terapia sia sbagliata!
non ho grande diradamento ho i capelli lunghissimi e mi cadono a masse da 17 mesi....ma non si nota....gli latri non lo notano....peggiorerò o guarirò con questa cura datami da uno specialista che portano come santo?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
se il collega è santo, probabilmente avrà azzeccato la cura:-)
Però , scherzi a parte , alcuni aspetti andrebbero sviscerati , come la congruenza tra diagnosi con una conta simile(!) e la terapia con antiandrogeni e minoxidil, e il fatto che "non si veda", cosa difficile con un tale effluvium, più facile con un defluvium telogenico (che ha una conta ben diversa, però).
Deve solo aderire alla terapia del collega ed eventualmente rideterminarsi con lui
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
dottore grazi infinite.....ma io non ho capito nulla(ahahahhah) mi scusi....io voglio dare fiducia a questo medico ...ma nel web ho visto che il minox al 5% è controindicato in effluvi cronici e questo mi spaventa...in + mi spaventa la caduta indotta(vabbè che già ne cadono fin troppi) e mi spaventa poi la stoppatura della cura.....
ah io c'è da dire che io sono trans in cura ormonale da 9 anni....con estrogeni e androcur..dalle analisi ninete anomalie di ormoni e il testosterone è ai minimi livelli....lui ha subito escluso problematiche genetiche inquanto ho una foltissima capigliatura e l'attaccatura da favola.....ma io cmq sono spaventata!lei mi consiglia di continuare allora?
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
In effetti il dubbio sulla congruenza tra diagnosi e terapia vedo che ce l'ha pure lei, e in effetti quel che dice è anche vero,ma di più di questo non potrei dire, non essendo il curante. E la sua puntualizzazione successiva mi indica anche che non può essere a.androgenetica, non per il fatto genetico , ma proprio per quello andrologico.
Sicuramente se il medico ha dato questa terapia ...deve aver avuto buone ragioni.
Deve rideterminarsi con lui.
Cordilaità
[#4] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
si infatti ha escluso l'aga dopo aver effettuato il tricogramma....ha solo emerso il telogen effluvio "cronico" cioè mi ha spiegato che il mio bulbo è rivestito da una guaina di grasso e ciò non permette l'assimilazione degli elementi....quindi mi ha detto che serviva un vasodilatatore....io sento spesso che negli effluvi si usa il locoidon...ma lui me l'ha sconsigliato....mi ha detto che tra un mese avrò la normalizzazione delle fasi follicolari con questa cura....ma io sento solo pareri discordanti e la depressione mi sta salendo alle stelle...ho fatto tanto per diventare una donna...proprio adesso a 29 anni non voglio altre problematiche!ne ho avute fin troppe e 9 anni di ormoni credo che siano serviti a non andare incontro a problematiche tipo questa!fatto sta che io sono colpita da un grave stress da tre anni causa(tante cose) e io attribuisco la causa a questo fattore!
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Penso che la cosa migliore sia focalizzarsi solo sul curante , e dargli fiducia , fino a prova contraria!
E di certo lo stress non aiuterebbe!
Cordialità