Utente 204XXX
Salve,

Da un paio di mesi, dopo una visita dal mio oculista ho cambiato gli occhiali.
Premetto che non mi visitavo da 5 anni, ma avevo notato un peggioramento della vista.
Ora le mie vecchie lenti avevano leseguenti specifiche:

OD -1 SF -1 CIL asse 5°
OS -1 SF -1 CIL asse 10°

Dalla visita è risultato

OD -2,50 SF -1 CIL asse 25°
OS -1,25 SF -1 CIL asse 10°

Ovvero è peggiorata la miopia del mio ochio destro ed è cambiato l'asse dell'astigmatismo. (Preciso che il mio occhio guida è il sinistro)
Non riescendo ad adattarmi al cambiamento di asse, le distorsioni erano troppo forti, ho rifatto la lente destra mettendolo a 15° su consiglio di oculista ed ottico.
Va sicuramente meglio di prima, ma anche ora ho serie difficoltà di adattamento.
Lavoro molte ora al pc e leggendo libri e specialmente nella visione ravvicinata le distorsioni sono poco sopportabili.
Ma se rimettessi l'asse nella posizione originaria? Capisco che ci vedrei leggermente peggio, ma in fin dei conti nelle visione binoculare non me ne accorgerei troppo. Ma facendo questo rischierei di far danni?

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
l'ha visitata un medico oculista?
ha eseguito topografia cornaele?
pachimetria corneale?
aberrometria?
esame in midriasi ed in cicloplegia?
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Si mi ha visitato il mio medico oculusta dal quuale sono sempre andato fin da bambino. Ma sinceramente non credo che mi abbia fatto tutti questi esami.
Tra l'altro domani pomeriggio ho di nuovo appuntamento dall'oculista
e magari gli chiederò di questi esami.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
si almeno la topografia corneale
per valutare cosa sta cambiando...
a presto
[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Sono stato dal mio oculista. In seguito provvederò a fare una topografia corneale.
Oggi mi ha fatto una visita accurata e si è accorto che il mio occhio destro passando da una visione lontana a una vicina non riesce a tollerare la correzione dell'astigmatismo ora che è aumentata anche la correzione della miopia.
In pratica se correggo l'astigmatismo da vicino ci vedo peggio che se non lo correggo (in più subentrano le distorsioni di cui parlavo), da lontano ovviamente vedrei un po' meglio correggendolo.
Quindi alla fine ha deciso di toglere la correzione dell'astigmatismo per quanto riguarda l'aoochio destro. In modo che io possa lavorare in situazione di confort stando davanti al pc o leggendo.
[#5] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
E' una circostanza frequente questa del non riuscire a tollerare la correzione dell'astigmatismo se associata ad un aumento della miopia come nel mio caso?
Il mio oculista è rimasto relativamente sorpreso da questa mia reazione.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
si certo e' una circostanza frequente
[#7] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
esegua se riesce anche
aberrometria
a presto
[#8] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per i consigli.
Anche con la nuova soluzione provata ho problemi.
Le distorsioni sono scomparse. Tuttavia e' rimasto un problema: vedo i piani in pendenza. Con i vecchi occhiali li vedevo in salita, ora li vedo in discesa (o cumunque sono deformati). Se chiudo uno dei due occhi tutto torna perfettamente in piano. Eppure gli ottici dai quali ho fatto gli occhiali mi assicurano che sono centrati. E' possibile che io soffra di un leggero strabismo?
A questo punto mi sembra del tutto inutile continuare a modificare occhiali senza ottenere risultati...

Il mio oculista esercita nelle marche, ma io lavoro a Roma.
Lei esercita a Roma mi pare di aver letto. Potrei prenotare una visita da lei?
[#9] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Anche il mio oculista è dell'idea che convenga fare diversi accertamenti, tra i quali l'aberrometria.
Mi ha consigliato di farli a Roma e di rivolgermi ad un centro dove il parere dell'oculista sia affiancato da quello di un ortottico.

[#10] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Anche il mio oculista è dell'idea che convenga fare diversi accertamenti, tra i quali l'aberrometria.
Mi ha consigliato di farli a Roma e di rivolgermi ad un centro dove il parere dell'oculista sia affiancato da quello di un ortottico.