Utente 582XXX
Vi chiedo cortesemente un parere circa mia figlia di 7 anni; i denti da latte sono tutti sani e all'epoca della loro eruzione non ha avuto alcun problema, ne arrossamenti infiammazioni o altro. Circa 6 mesi fa ci siamo accorti che stava spuntando all'interno dei centrali inferiori un dentino, anche questo senza darle alcun fastidio; il nostro dentista che la vista ci ha detto che crescendo questo dentino avrebbe scalzato quello da latte prendendo il suo posto, ma quelli da latte non davano alcun segno di cedimento. A distanza di tempo ne è spuntato accanto un altro ed insieme sono cresciuti sino a raggiungere l'altezza di quelli da latte. Il dentista ci ha detto che comunque i "da latte" cadranno lasciando il posto a quelli spuntati dietro e che la loro posizione potrà eventualmente corretta con l'apparecchio. Non le danno alcun fastidio ma la cosa è un po' strana, che ne pensate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pandiscia
20% attività
0% attualità
0% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gli incisivi inferiori permanenti normalmente erompono all'età di 6-7 anni "dietro" gli omologhi denti decidui, i quali vanno incontro a riassorbimento radicolare e cadono lasciando posto ai definitivi.
A volte, se il riassorbimento subisce ritardi, può essere necessario estrarre i dentini di latte per evitare malposizioni dei denti permanenti.
Ritengo che il Suo dentista abbia tutti gli elementi per valutare l'opportunità e la tempistica delle eventuali estrazioni. La invito pertanto a stare tranquilla in quanto il processo di permuta si svolge il più delle volte in forma assolutamente normale, sono comunque necessari controlli frequenti per intercettare precocemente eventuali problemi.
[#2] dopo  
Dr.ssa Laura Anna Melone
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALPIGNANO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il suo dentista ha ragione ma purtroppo non sempre è così. I denti da latte possono non esfoliare, come nel caso di sua figlia e determinare la malposizione dei denti definitivi che dal suo racconto sembrerebbero essere spuntati posteriormente. In questi casi sarebbe opportuno che l'odontoiatra estragga i denti da latte per permettere ai denti definitivi di riposizionarsi correttamente senza l'aiuto di apparecchiature ortodontiche. Durante la crescita infatti, l'autocorrezione di tali anomalie è rapida ed evita eventuali formazioni e/o aggravamenti della malocclusione ortodontica. Consulti un odontoiatra specialista in ortodonzia intercettiva.
Mi faccia sapere,
rimango a disposizione per eventuali chiarimenti.
Dott.ssa Melone Laura Anna
[#3] dopo  
Utente 582XXX

Iscritto dal 2008
Vi aggiorno, il ns. dentista dopo un altro consulto ha deciso che l'estrazione al momento sarebbe inutile in quanto gli incisivi permanenti sono più "grandi" dei decidui e quindi non troverebbero comunque posto, è quindi da tenere sotto controllo l'andamento e l'uso dell'apparecchio sarà probabile in quanto i decidui inferiori sono molto vicini tra loro. Inoltre dato che sono già presenti i molari permanenti ci ha consigliato di "sigillarli" per proteggerli. Nonostante questo piccolo problema, il fatto che i denti non si siamo ancora decisi a cadere e siano sani tutti dal p.to di vista carie posso considerarlo di buon auspicio per il futuro di questi "dentini"?
Cordiali saluti e grazie
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Cara Utente, il fatto che gl incisivi decidui non si muovono, ed i corrispettivi permanenti siano erotti oltre la metà della loro lunghezza, propendono per l'estrazione dei decidi. Per quello che riguarda la sigillatura, indubbiamente è una tecnica che aiuta il controllo della carie.
A presto
[#5] dopo  
Dr.ssa Laura Anna Melone
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALPIGNANO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
d'accordissimo sui sigilli, ma la dentizione da latte non esfoliata va estratta in quanto è da impedimento al corretto riposizionamento di quella permanente. Con o senza apparecchio. E' inutile attendere. Faccia una visita da un pedodontista o da un ortodontista. Hanno le competenze specifiche per poterle dare ottimi consigli in materia.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Melone Laura Anna