Utente 626XXX
Salve,
ho 26 anni,maschio caucasico,peso 68, altezza 1.68.
Alimentazione equilibrata,no fumo nè alcol.
Ho praticato sport di resistenza (corsa,bici)mentre da 6 anni e tuttora mi dedico soprattutto alla pesistica.
Da controlli effettuati risulta ciò:

ECOCARDIOGRAMMA:cavità cardiache nella norma (Vdx DTd 17 mm; SIVd 8 mm; Vsn DTd 52 mm; Vsn DTs 34 mm; atrio sinistro 26 mm; FS 35%; aorta: radice 34 mm) per dimensioni,spessori parietali e cinetica. Funzione diastolica conservata. Insufficienza aortica di grado minimo (rigurgito valvolare 1/4)su valvola normoconformata.Rigurgito valvola polmonare: 1/4.Prolasso di grado lieve del lembo anterire mitralico in assenza di segni color doppler di insufficienza.Restanti apparati valvolari sostanzialmente nella norma per morfologia e funzione Pericardio indenne.Utili controlli nel tempo.

ECG:alterazioni aspecifiche del tratto ST-T.Lieve insufficienza aortica e lieve prolasso del LAM senza insufficienza. No edemi, no stasi polmonare.

TEST CICLOERGOMETRO:esaurimento all'88% della FC max teor., PA 230/105. Non si evidenziano modificazioni del tratto ST nè disturbi di conduzione.Fase recupero buona.Prova nei limiti della norma.

Da ciò la mika domanda è:
posso continuare con la pesistica?
rientro in una sindrome di cuore di atleta?
è preoccupante la mia iperplasia del miocardio?

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
si puo continuare
no non si tratta necessariamente di un cuore di atleta
non si tratta di iperplasia ma di ipertrofia e non è al momento preoccupante