Utente 273XXX
ciao sono una giovane ragazza che davvero sta perdendo fiducia nei medici...è un anno e mezzo che nn sto bene ( con forti mal di stomaco , forti coliche addominali, mal di gambe e chi ne ha più ne mette)...finalmente arriva luglio e passo una visita in clinica dove mi riscontano l'appendice dopo ciò mi fanno una gastroscopia con endoscopia...mi arrivano i risultati a settembre dalla quale si evince
Diagnosi cito-istologica.
Frammenti di mucosa duodenale non perfettamente orientati. In tali limiti si reperta una focale distorsione dell'architettura dei vili ed , in alcune sezioni, un'iniziale iperplasia delle cripte. Sono in corso colorazioni immunoistochimiche per la conta dei linfociti T intraepiteliali , che con le colorazioni di routine non sembrano aumentati di numero.

Determinazione immunoistochimica
la conta dei linfociti T (CD3+) CON METODICHE di immunoistochimica è risultata inferiore a 40 linfociti per 100 enterociti.
di qst prima biopsia mi hanno escluso la celiachia

NON CONTENTA l'ho fatta riesaminare in ospedale

descrizione microscopica
ORIENTAMENTO :non corretto
VILLI : normali
LINFOCITI INTRAEPITELIALI: AUMENTATI >25/100EC
VALUTAZIONE CON CD3: infiltrati linfocitari CD3+intraepiteliali (>25%)
GHIANDOLE: normali

diagnosi istopatologica
CLASSIFICAZIONE SECONDO MARSCH-OBERHUBER : tipo 1 lesione infiltrativa
CLASSIFICAZIONE SECONDO CORAZZA-VILLANACCI: grado A ( non atrofica)
di qst seconda biopsia il dotttore che l'ha analizzata mi ha detto che c'è e dovevo recarmi da un dottore specializzato per la celiachia perchè sicuramente ti darà l'esenzione. così ho fatto stamattina mi sono recata in ospedale per una visita e la dott. mi ha detto che nn sono celiaca e ne intollerante...
poi ho fatto le analisi del sangue(li ho fatti ora che sto seguendo una dieta senza glutine)
igG. 949
igA. 125
igM 81

Vi chiedo per cortesia se qualcuno di voi può darmi qlc spiegazione ve ne sono molto grata perchè ho provata ad assumere glutine incosapevolmente e sono stata malissimo. vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La diagnosi di Celiachia per la relativa certificazione prevede certezza,
ovvero certezza istologica.

Le consiglio quindi di effettuare il test genetico HLA DQ2-DQ8 (se negativo chiuderebbe il problema) e ricercare AGA, EMA, AtTG.

Cordialmente