Utente 267XXX
salve dottore,
ho un grosso problema che ultimamente mi fa stare malissimo.
Io soffro di stitichezza da una vita forse legato anche al problema che ho della celiachia ma la stichezza non mi ha mai provocato dolore.
Io ho 25 anni e ho avuto una bambina circa un mese e mezzo fa.
I problemi sono iniziati un 15 giorni dopo il parto.
Dolore e bruciore atroce durante e dopo la defacazione al punto da non trovare nessuna posizione per alleviare il fastidio.
Sono andata da un chirurgo che dopo avermi visitata mi ha diagnosticato una stenosi anale dandomi una cura:
-antrolin pomata, dilatatori e movicol buste.
Io ho seguito la terapia eccetto i dilatatori perche ho un dolore cosi forte che non riesco a mettere niente dentro.
Piu passano i giorni e piu il dolore aumenta, durante la defacazione e soprattutto nelle ore successive il dolore e il bruciore aumenta sempre di piu come se di dentro subissi dei tagli.
Tutto questo mi porta giramenti di testa con tremori alle gambe e debolezza.
Io allatto quindi non posso prendere nulla di forte, per alleviare il dolore ho preso tachipirina 1000 effervescentel e ho messo protezione h come pomata anche se mi hanno detto di non abusare in quanto allatto ma niente il dolore persiste.
Aiutatemi vi prego cosa posso fare?
secondo voi la stenosi puo portare questi dolori allucinanti?


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la sintomatologia riferita è suggestiva di una ragade anale

È necessaria una valutazione proctologica.
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per avermi risposto.
Ma che cura ci sarebbe qualora si trattasse di ragadi?
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Qualora la diagnosi fosse confermata, la terapia potrebbe essere medica (compreso l'uso dei dilatatori) o chirurgica in caso di insuccesso.
[#4] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
dottore un ultima cosa ma i lavaggi vanno fatti con acqua tiopida o acqua fredda perche a riguardo hosentito diversi pareri. io con l acqua calda-tiepida mi sembra di trovare piu sollievo
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Temperatura ambiente, curando al massimo l'igiene.
Il freddo aumenta lo spasmo sfinteriale.