Utente 228XXX
Salve dottori cordialissimi, avrei una nuova domanda da porvi. Siccome in passato l'assunzione di finasteride (poi sospesa) mi ha causato una leggera ma fastidiosa ginecomastia (i classici puffy nipples), e sapendo che ciò è dovuto all'aumento degli estrogeni causato dal farmaco, mi chiedevo se: la finasteride è in grado di causare aumento degli estrogeni anche dopo la sospensione del farmaco stesso? Se no, allora perchè dopo un anno dalla sospensione la ginecomastia non va ancora via? Vuol dire che l'effetto della finasteride nel mio organismo è ancora attivo?
Grazie anticipatamente per la vostra attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
la molecola è esaurita ma la stimolazione ormonale sulla ghiandola ha chiaramente lasciato il segno. Esegua una ecografia mammaria per quantizzarla
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Al più presto possibile eseguirò quanto suggerito dottore, nel frattempo potrebbe chiarirmi meglio la cosa: nel senso, la ghiandola è in grado di produrre estrogeni in eccesso di sua iniziativa? E' questo che intende?
Grazie per la disponibilità e la tempestiva risposta.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
no,no, sono gli estrogeni e il calo relativo di alcune forme di testosterone trasformate durante la terapia ad agire sulla ghiandola. Solo il tessuto adiposo è in grado di trasformare il testosterone in estrogeni " fisiologicamente". Adesso non ha più stimolazioni, ma è rimasta la ghiandola aumentata di volume. Tutto si può curare comunque!!!!
[#4] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore, questo è già un sollievo per me. Spero in futuro di poter eliminare il problema estetico.
[#5] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
no,no, sono gli estrogeni e il calo relativo di alcune forme di testosterone trasformate durante la terapia ad agire sulla ghiandola. Solo il tessuto adiposo è in grado di trasformare il testosterone in estrogeni " fisiologicamente". Adesso non ha più stimolazioni, ma è rimasta la ghiandola aumentata di volume. Tutto si può curare comunque!!!!
[#6] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
quindi ora, apparte le ghiandole ingrossate, la mia situazione ormonale almeno in teoria adesso dovrebbe essersi ristabilità? Dal momento che non soffro di obesità e quindi di tessuto adiposo in eccesso, la quantità di estrogeni nel mio organismo dovrebbe essere tornata alla normalità?
Perdoni i miedi dubbi dottori, la ringrazio anticipatamente ;)
[#7] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
risposta perfetta.