Utente 277XXX
Nel novembre di un anno fa, ho contratto i primi condilomi insieme alla mia ragazza. A lei erano più numerosi, a me erano appena 3 ed erano piccolissimi, sembravano perlopiù piccoli nei sottopelle. Li ho trattati con laser-terapia, così come ho trattato le recidive. La mia ragazza ha effettuato tutte le visite del caso. A lei non si è manifestato più nulla. Come già detto, ho subito il ritorno dei condilomi ma sempre in numero bassissimo (max 5), di piccolissime dimensioni e in parti diverse del pene. L'ultima volta, a luglio di quest'anno, me ne è comparso solo uno. Invece che con la laser terapia, cambiando dermatologo, il condiloma stavolta è stato asportato con uno strano strumento (largo max 1cm e lungo circa 8cm, di metallo), come se il dottore stesse grattando sulla parte. Il tutto senza anestesia ma al contempo senza dolore. Siccome mi sono comparsi altri 3 piccolissimi condilomi, mi chiedevo se fosse per me possibile reperire tale strumento ed adoperarlo esclusivamente con l'aiuto della mia ragazza (studente al terzo anno di scienze infermieristiche).In modo, ovviamente, da evitare tutte le solite spese che uno studente universitario senza lavoro non può sostenere continuamente.
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
leconsiglio, allo scopo di risparmiare e non poco, di utilizzare il sistema sanitario nazionale con imp3egnativa del medico e di chiedere esplicitamente al collega che la visiterà se si possono applicare creme locali per eliminari detti condilomi. Esistono, copstano poco e sono efficaci, ma non sempre è lecito usarle per la localizzazione delle recidive.