Utente 871XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 23 e soffro di acne da quando ne avevo 17. Attualmente sto assumendo l'antibiotico tetralisal e ho notato qualche piccolo miglioramento, ma se ci saranno recidive una volta terminata la terapia il mio dermatologo ha detto che mi prescriverà l'isotretinoina per via orale (roaccutan). Volevo porvi queste domande:
- premesso che bere alcol in grande quantità fa sempre male, se lo assumessi con moderazione ogni tanto durante il ciclo di tetralisal sarebbe fortemente sconsigliabile? e con il roaccutan è molto più "pericoloso" in quanto il farmaco appesantisce già il fegato?
- il roaccutan se assunto sotto controllo medico è un farmaco sicuro? Nella vostra esperienza avete mai riscontrato in pazienti i più gravi effetti collaterali del roaccutan che si leggono su internet (depressione, apatia, perdita dei capelli)? ed inoltre:molti dermatologi dicono che il roaccutan non crea depressione ma al massimo peggiora una depressione già esistente, perchè? allora io che non soffro neanche lontanamente di questi problemi potrei assumerlo serenamente?

Grazie dell'attenzione, saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
l'alcool deve essere evitato. certamente non il bicchierino piccolo di vino , ma in generale si.
per gli effetti collaterali ne distinguiamo alcuni frequenti (es i mucocutanei quali secchezza e fissurazioni delle labbra presenti nel 100% dei casi) altri rari ed altre rarissimi.
Il che vuol dire che un rischio esiste sempre , ma che può essere minimizzato da una attenta selezione dei pz ed una più attenta gestione costante del pz in terapia.
Per la depressione in isotretinoina ho pubblicato un blog apposito su MI
cordilaità
[#2] dopo  
Utente 871XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta dottor Griselli. Si ho letto l'articolo cui fa riferimento..
Vorrei chiederle un "consiglio personale", fermo restando che non sostituisce una reale visita dermatologica, ma solo per sentire un secondo parere. Dai 17 ai 21 ho sofferto di acne, ne avevo anche più di ora, ma era acne giovanile e me la sono tenuta. Poi dai 21 ai 22 il problema è sembrato risolversi, avevo pochissimi brufoli ogni tanto, sembravo guarito. Poi a 23, quest'anno, a Settembre mi si è ripresentata un acne NON in forma grave ma comunque abbastanza evidente, definita papulo pustolosa dal mio dermatologo il quale mi ha prescritto epiduo e antibiotico tetralisal per tre mesi. Questa cura ha un pò migliorato la situazione, ma un pò di brufoli comunque compaiono, quello che penso io è che se quando la interrompo la situazione torna come prima sarebbe il caso di provare col roaccutan, non è un acne grave ma comunque me la porto dietro da ormai molti anni ed inizia a "pesarmi" di più rispetto a quando ero un adolescente,anche perchè continuare per altri mesi a prendere antibiotici non è comunque il massimo per la salute. Anche il mio dermatologo mi ha detto che potrei prendere l'isotretinoina orale, alla luce di quanto detto lei cosa ne pensa, meglio prendere il roaccutan che potrebbe garantire una finalmente definitiva guarigione o andare avanti così cercando di gestire il problema con antibiotici per chissà quanto? nei casi che ha curato con questo farmaco dunque la depressione si è presentata con frequenza rarissima?
Grazie dell'attenzione