Utente 274XXX
Buon giorno ho 51 anni e
nel luglio di quest'anno ho avuto un infarto non Q. Ho fatto un angioplastica con inserimento di stent a rilascio e mi curo con pantoprazolo e1/4 seloken al mattino, duoplavin alle 14 1/4 seloen alle 20 e atorvastatina alle 22.
Settimana scorsa ho fatto gli esami del sangue con i seguenti risultati
Colesterolo totale 174
HDL colesterolo 83
LDL colesterolo 57
Trigliceridi 171* ( MASSIMO 170)
Gamma GT 219** ( MASSIMO 59)
premetto che non mangio ne pane ne pasta- molte verdure e faccio circa 4/5 km al giorno a piedi. Bevo un pò di vino leggerissimo ed al massimo un amaro.
Come mai le Gamma GT son così alte? Ed anche i trigliceridi che prima ( come anche il colesterolo) non sono mai stati alti. Sono alto 170 e peso 66 kg.Pe completare riferisco che le Gamma GT son sempre state un pò alte ( 100/120) ma solo quelle ( AST e ALT nella norma), forse residuo di una vecchia epatite del 1995.
E' l'effetto di qualche farmaco? E se si, lo devo cambiare?
Grazie molte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Potrebbe essere l'effetto del clopidogrel contenuto nel Duoplavin, che viene metabolizzato dal fegato; se lei ha già avuto un' epatite e aveva già le gammaGT alte, può essere più sensibile di altri (nel senso che ha un a ridotta capacità di metabolismo). Peraltro, la terapia antiaggregante è essenziale dopo l'impianto di uno stent a rilascio, e deve essere ridotta solo in caso di effetti collaterali gravi. E un semplice rialzo delle gammaGT non è un' epatite! Quanto ai trigliceridi, siamo appena ai limiti superiori della norma! Il colesterolo invece è ottimo. In linea di massima non credo ci sia da preoccuparsi; comunque proporrei il quesito ai colleghi gastroenterologi. Provi anche a eliminare il poco alcol che assume (sempre per il fatto che il suo fegato ha evidentemente una riserva un po' ridotta); invece pane (soprattutto integrale) e pasta non sono assolutamente controindicati!
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille. Pane e pasta ( ne mangio pochissima e solo biologica e/o integrale) ne faccio a meno solo per diminuire un pò il peso e per una piccola intolleranza.La prego infine .....mi lasci quel pochetto di alcol che parrebbe faccia bene alle mie coronarie.
Saluti e buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Stia tranquillo: non verrò a casa sua a sequestrarle gli alcolici! L' unico problema è che se il fegato ha dei problemi, l'alcool, per quanto poco, non gli fa bene. Anzi, aggiungerò che dopo averle risposto ho incontrato in corridoio il mio collega gastroeneterologo e gli ho chiesto un parere. E' stato più drastico di me nell' imputare all'alcool l'aumento di gammaGT. Lui suggeriva di fare un'ecografia epatica per verificare se ci sia steatosi (accumulo di grasso). Ma -come ho scritto prima- questo non è strettamente il mio campo.
Rientrando nel mio campo, devo chiarire che non è l' alcool che fa bene alle coronarie, ma casomai una piccola quantità di vino; e l'effetto benefico è legato alle sostanze contenute nell'uva, per cui il succo d'uva (analcolico) sarebbe molto meglio.
[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Bene, mi par di capire che non è una problematica cardiaca ma verosimilmente un aumuento dei Gamma GT per altri cause (o derivanti da medicinali) comunque non rilevanti ( bevevo la stessa quantità di alcol, cioè pochissimo, anche prima ed i valori erano un pò alti come già riferitole). Grazie mille della sua cortese attenzione e ringrazi anche il collega gastroenterologo.