cisti  
 
Utente 533XXX
Salve,
a novembre ho accusato dolore ai denti, lato inferiore sinistro. Tutto il lato era dolorante. Ho fatto la radiografia e l'ho portata al mio dentista che ha notato che c'erano denti del giudizio inclusi sia sopra che sotto e mi ha invitato a prendere l'antibiotico per 5/6 giorni ed in caso di bisogno OKI bustine. Ma mi ha anche consigliato in caso di ricomparsa del dolore di recarmi in una struttura ospedaliera per rimuovere quei denti inclusi causa di tanti problemi.
Dopo la terapia con antibiotico e qualche antidolorifico sono stato bene per 15 giorni. Ad inizio dicembre sono tornati i dolori, forti in alcuni casi sia al lato inferiore che a quello superiore. Mi sono rivolto per un consulto ad un odontoiatra rinomato nella mia zona che guardando la radiografia mi ha fatto notare che il dente del giudizio in basso a sinistra è coricato orizzontalmente lontano dagli altri denti ma attaccato al nervo alveolare e quindi c'era bisogno di una TAC (Dentalscan) per approfondire perchè potevano esserci rischi più o meno gravi per l'intervento. Dall'esame è venuto fuori:
- Disodontiasi degli ottavi in spiccata mesioversione i superiori e totalmente ritenuto (con asse corono-radicolare disposto orizzontalmente e cisti periconale) l'inferiore sinistro. Ritenuto anche il settimo superiore sinistro le cui radici protrudono nel seno mascellare.
Sono tornato oggi con l'esame dal dottore che mi ha spiegato che bisogna intervenire quanto prima sul dente del giudizio inferiore sinistro in quanto è il principale artefice dei forti dolori di cui soffro. Dalla mia c'è il "vantaggio" che rimuovendo la cisti si crea spazio a sufficienza per tirare fuori il dente del giudizio incriminato senza forzare molto, però visto che il dente è proprio sul nervo alveolare, ci sono rischi di lesionarlo e quindi di parastasi. In più mi ha parlato possibili danni (rari) alla mandibola.
Lui mi ha proposto l'intervento a fine settimana o al massimo subito dopo il 6 gennaio consigliandomi di farlo subito. Io vorrei farlo immediatamente perchè i dolori spesso sono forti però non vorrei rovinarmi le feste Natalizie (e rovinarle a chi mi circonda) non potendo uscire e ritrovarmi inoltre con evidenti difficoltà nel mangiare. Inoltre dovrei farlo poco prima dei 3/4 giorni in cui lo studio e chiuso e quindi in caso di problemi dovrei attendere la riapertura e questo non mi entusiasma.
Voi cosa mi consigliate?
Posso prendere un paio di bustine di OKI al giorno nell'attesa che arrivi il 7/8 gennaio per fare l'intervento? Posso tamponare in qualche altro modo?
Inoltre la paura di ritrovarmi il nervo alveolare rovinato e una parastasi mi crea ansia.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Lei non può che seguire i consigli del collega che la sta seguendo
Noi non sappiamo indipendentemente da quanto da lei detto il reale quadro clinico ed i problemi conservativi che coinvolgono il dente del giudizio che comunque quando é coinvolto in complicanze se ne consiglia l'estrazione
Se ha già avuto bisogno di antibiotici l'attesa di solito è controproducente
Il rischio di lesioni sensitive è purtroppo presente in questa chirurgia
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa
28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
da quello che ha scritto le consiglio di farsi un'altra settimana d'antibiotico e antidolorifico x controllare infezione e dolore e rimandare l'intervento a dopo il 6/1 (mi sembra che anche il suo dentista l'aveva consigliato).
Se il chirurgo conosce il suo mestiere è difficile che ci siano lesioni permanenti; al massimo temporanee; scelga bene l'operatore.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Come le avevo già scritto nel post 2 era meglio "procedere" subito con l'intervento per le problematiche del dolore che lei riferiva già oltre un mese fa.
Adesso segua i consigli del Dott. Aversa.
[#4] dopo  
Utente 533XXX

Iscritto dal 2005
Francamente sono ancora in dubbio se operarmi venerdì o rimandare a dopo l'epifania. La cosa certa è che se faccio l'intervento Vigilia, Natale e Santo Stefano non saranno una passeggiata, non tanto per il dolore che potrebbe non esserci ma per alimentazione, il gonfiore.
Oggi ho cominciato a prendere BACACIL 1200MG 2 volte al giorno per 6 giorni e OKI bustine un paio di volte a giorno. Purtroppo il dolore in alcuni momenti della giornata è forte, altri invece è tutto sotto controllo. Noto che quando sono in posizione orizzontale e quindi quando vorrei riposare il dolore aumenta. Se aumenta mi hanno consigliato di passare al Synflex forte accompagnato da un gastroprotettore. Mi auguro che tra qualche giorno l'antibiotico faccia effetto e per una paio di settimane mi permetta di stare tranquillo.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Alessandro Aversa
28% attività
0% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
è sicuro che sia stata ben valutata la eventuale presenza di carie profonda in denti in vicinanza dei denti inclusi?? la sintomatologia potrebbe indicare qualcosa del genere.
saluti
[#6] dopo  
Utente 533XXX

Iscritto dal 2005
Salve,
alla fine visto che la situazione peggiorava di ora in ora ho effettuato l'intervento giovedì scorso. La situazione dopo 7 giorni è questa:

Dolori: assenti nei primi giorni, o minimi. Dopo 3/4 giorni ho iniziato ad accusare qualche dolorino in più, soprattutto quando sono a letto e quindi disteso. Capita che dalla tempia alla mandibola avverto fastidio che poi si irradia nei denti (inferiori e superiori). Non è un dolore fortissimo ma stanotte per dormire un pochino tranquillo ho preso per la prima volta dall'intervento un antidolorifico.

Gonfiore: Poco o niente per 2 giorni. E' aumentato dal terzo giorno ed è cominciato a scendere dal quinto giorno. Ora è pochissimo.

Apertura bocca: limitata dall'inizio. Dopo 7 giorni non è cambiato molto (e domani devo togliere i punti). La apro di 1 cm, infatti quando lavo i denti non ci passa lo spazzolino. Oppure ci passa ma comincio ad avvertire dolore e per paura di fare danni lo tolgo subito.

Vorrei capire nell'attesa di andare domani dal dottore se è tutto normale. Quello che mi preoccupa è l'infiammazione che tarda ad andare via. Il dottore mi spiegò che trattandosi di una cisti poteva volerci qualche giorno per eliminare tutti i dolori. La terapia con antibiotici è durata 6 giorni. Due giorni prima dell'intervento e 4 dopo. Sto usando ovviamente colluttorio dal primo giorno (mattina e sera).