Utente 223XXX
Mi e' stato riscontrato un mucocele e prescritto Corsodyl gel.
Ho letto controindicazioni ed effetti collaterali che mi hanno messo in ansia...
Non sarebbe piu' appropriato il colluttorio o lo spray?
Oppure ci sarebbe un medicinale piu' specifico per il mucocele?
Inoltre se non dovessi guarire dovro' operarmi...
E' un operazione complessa?
E' necessario post operazione un esame anatomo - patologico per scongiurare patologie tumorali?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente , nella mia esperienza il mucocele costituisce un problema banale, che si risolve in pochi minuti con due gocce di anestesia locale, asportazione chirurgica di infime dimensioni e un paio di punti d sutura. Non mi sono mai posto il problema di una terapia medico-farmacologica.
Solitamente la diagnosi clinica non lascia dubbi, ma se per scrupolo si vuol richiedere una conferma , basta mettere il prelievo in formalina e portarlo con impegnativa del medico di base al servizio di anatomia patologica dell'ospedale di riferimento.
Quanto sopra , ovviamente, senza poter verificare de visu la sua situazione, cosa comunque indispensabile per potersi pronunciare.
Cordiali saluti .
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente,
il mucocele è una cisti da ritenzione delle ghiandole mucose del cavo orale. Anche se può svilupparsi su guance , labbra, lingua,palato, la sua sede di insorgenza più frequente è la mucosa del labbro inferiore. Sono, in sostanza ,cisti da ritenzione della saliva.

L'eziologia è legata a fatti infiammatori e/o traumatici delle ghiandole mucose che portano ad una ostruzione dell'ostio o del dotto ghiandolare.

Istologicamente è caratterizzato da un epitelio muciparo che tappezza la cavità cistica e da una parete connettivale che risulta ricca di infiltrati leucocitari. Il contenuto della cisti è costituito da un liquido mucoso denso e trasparente.

La terapia chirurgica consiste nell'asportazione mediante escissione o conservando il rivestimento epiteliale ma facendo attenzione in questo caso alla forma del labbro. Il materiale prelevato deve essere sottoposto ad esame istopatologico. Alcune piccoli mucoceli al di sotto dei 3 milimetri possono essere eliminati con la criochirurgia. In quest'ultimo caso , però, non si ha materiale da esaminare istopatologicamente. Inutile il collutorio.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra

[#3] dopo  
Utente 223XXX

Il mucocele che mi e' stato riscontatto dal mio medico di base e' nella cavita' orale,precisamente all'interno del labbro inferiore.
Come faccio a sapere se la cisti e' da stravaso mucoso da ritenzione mucosa?
Verso quale clinica dovro' dirottare il mio intervento e quale specialista dovra' farlo?
Sara' lui stesso a chiedere la biopsia ed esame istopatologico?
Ho letto che esistono due diversi modi di intervenire:"chirurgia tradizionale" e laser.
Quale mi consigliereste?
Quale eviterebbe problemi estetici permanenti all'interno del labbro?
Il mio ha una dimensione di circa 5 millimetri,potrei eliminarlo con criochirurgia?
Non esiste quindi secondo voi una cura farmacologica per scongiurare l'intervento?
Grazie sin d'ora...

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Gentile paziente, il mucocele è di competenza dell'odontoiatra indipendentemente se operi in una struttura pubblica ospedaliera o universitaria o sia un privato. Sarà cura di chi la opera indirizzarla per l'esame istopatologico. Chi la opera deciderà anche la tecnica chirurgica.Per dimensioni superiori ai 3 mm sconsiglio la criochirurgia. Non esiste cura farmacologica in quanto è una cisti. Cordiali saluti.
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra