Utente 231XXX
salve dottore, le scrivo per chiederle un parere circa la persona che sto frequentando da tre mesi. e' molto piu grande di me. ha 74 anni. io ne ho 47. i motivi per cui ho preferito una persona piu grande sono da ricercare in insicurezze o altro da parte mia. cmq, le volevo dire questo. questa persona e' stata molto innamorato di una donna di 53 anni che lui definisce bona, un pezzo di donna bionda che lo ha tradito e sfruttato per cui lui ha tanto livore nei suoi confronti ma a mio parere la desisdera ed ama ancora. io gli piaccio come persona, gli piace il mio viso. mi stima e mi dice che dovrei ingrassare un po....le dico che sono una donna gradevole e ho molti cortegiatori attratti anche molto dal mio fisico...arriviamo al dunque..in quei momenti inizialmente ha l'erezione ma pian piano la peerde e cio' rende impossibile una èenetrazione...si vede che vuole baciarmi voracemente, ma cio' non corrisponde ad una erezione soddisfacente. poi riesce ad eiaculare ma senza che il pene sia turgido. si vede che quando 'viene' prova piacere abbastanzqa forte. lui vorrebbe sapere come mai da cosa dipende il fatto che non sia in erezione. ha detto che con quella dci prima non e' mai successo. cosa puo' dirmi in merito a cio. dottore? la RINGRAZIO ANTICIPATAMAMNTE PER LA RISPOSTA.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la disfunzione erettile va considerata un sintoma e non una malattia,per cui,aldilà dei riverberi psicologici,sempre presenti a tutte le età,per superare le banalizzazioni e poter guardare avanti,è necessario che sia posta una diagnosi andrologica basata sullo studio del comparto vascolare,ormonale,prostatico ed obiettivo,oltre che sulla valutazione obiettiva e generale,di cui non fa cenno nel post.Inviti il Suo compagno a consultare un esperto andrologo e,se vuole,ci aggiorni.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore. cordiali saluti