Utente 283XXX
Buonasera, in data 13 agosto ho avuto rapporto insertivo non protetto con ragazza cinese conosciuta in un centro massaggi. Valutando a posteriori di aver fatto una grossa cavolata, ho avuto successivamente in data 12 settembre la comparsa di una bolla sierosa in zona perianale, a cui é seguita rottura e fuoriuscita siero. Alcuni giorni dopo ho avvertito brividi durante il giorno, senso di irritazione alla faringe e sudorazioni notturne per circa 1 settimana. Leggendo su internet che poteva trattarsi di sieroconversione, intorno al 25 settembre mi sono precipitato dal medico di base raccontandogli il tutto . Mi ha fatto fare test hiv ab/ag p24, test HBsAb, HBsAg, HCV Ab, Citomegalovirus, Ab epstein barr VCAG e EBV, HAVAb IGM, HAVAb oltre a emocromocitometrico e creatininemia.
Il test hiv é risultato negativo, così come gli altri. L'Epstein Barr é uscito nei range invece dallo storico si é evinto che la mononucleosi l'avevo già fatta in passato. La settimana a seguire e sino alla fine di ottobre ho avuto problemi di pelle con eruzioni al volto e sul petto. Alcune avevano un alone intorno a carattere permanente, altre invece sembravano come eruzioni della cute che si rigonfiava e poi dopo pochi minuti sparivano. Mi é stata diagnosticata durante questo periodo anche una stomatite aftosa per alcune afte in bocca. Ovviamente ho subito pensato all'Hiv e che il test a 42 giorni fosse stato un falso negativo. Nel frattempo ho fatto in privato anche il test per la lue - risultato negativo - e quello per la clamidia - negativo anch'esso. Il 27 novembre 2012 ho rifatto il test all'Amedeo di Savoia Ab/Ag Elisa della Abbott (a 100 giorni dall'evento) con risultato negativo. Il mio medico di base così come all'Amedeo di Savoia mi hanno detto che potevo star tranquillo. Ovviamente leggendo su internet ho pensato bene il 6 dicembre di completare gli esami facendo in privato la tipizzazione linfocitaria, contro la volontà del mio medico di base. Il rapporto CD4/CD8 é risultato pari a 1,06 su un range 0,5 - 2,5.
A questo punto vorrei cortesemente sapere da qualche Dottore esperto :
1 E' possibile che io abbia contratto il virus hiv di un ceppo, tipo o sottotipo che il test combo elisa di IV generazione non rileva? O un tipo di hiv ricombinante?
2 Cosa posso fare ora un test elisa a 6 mesi?
3 Ha maggior senso fare un test elisa trascorsi i 6 mesi - sperando che rilevi qualunque variante e sottovariante - oppure una PCR per la ricerca diretta del virus tanto per HIV1 ed anche la PCR per HIV2?
Chi mi può gentilmente consigliare?
Vi ringrazio di cuore
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
il mio consiglio è quello di stare calmo: non è possibile ciò che ipotizza;

leggendo le sue analisi rispetto al caso clinico direi che però lei dovrebbe approfondire gli esami sierologici per la Sifilide, che vedo mancare e che potrebbe essere l'unica possibilità rispetto a ciò che descrive.

Come vede effettuare esami senza la guida dello specialista delle malattie sessualmente trasmissibili (in tal caso il Venereologo) potrebbe essere non completamente tutelante rispetto al caso clinico: si faccia quindi guidare da questo specialista che le escluderà anche eventuali infezioni sessualmente trasmissibili non reperibili negli esami sierologici

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, grazie per la risposta celere.
Si ho fatto anche il test per la sifilide che avevo indicato fra le righe (lue) nei 2 metodi VDRL e TPHA entrambi risultati negativi.

Questi su consiglio del dermatologo al quale mi ero rivolto per una visita specialistica in relazioni alle pustole che mi erano aumentate nel frattempo.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Spett.Dott.ssa
Quindi escludendo la sifilide della quale ho il referto negativo, non mi rimane che pensare ad un ceppo raro non evidenziato del test elisa di IV generazione.
Avendo fatto tutti esami per MTS non saprei più quale esame fare .
Lei quali esami mi consiglia?
grazie e scusi se sono ossessivo ma volevo capire se era il caso di fare altri esami a 6 mesi per hiv .
buona giornata


[#4] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Non vedo altri esami sierologici da effettuare per l'HIV ovviamente rimane la visita venereologica che può essere effettuata per un quadro completo della situazione
Ancora saluti
[#5] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottoressa, quindi posso star tranquillo con il test elisa di IV generazione a 100 giorni, nel senso che capta tutti i ceppi, tipi e sottotipi. Mi perdoni se sono ripetitivo ma.... sa..... l'ansia e la paura per aver commesso un errore, oltre allo spettro di ritrovarmi un caso unico da studio scientifico per chissà quale virus che circola in me
grazie ancora
buona giornata
[#6] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Si stia sereno!

saluti cari