Utente 284XXX
Carissimi Dottori,
Vi scrivo per avere da voi qualche certezza in più.
Si tratta del mio fidanzato, eravamo al centro commerciale in mezzo a molta gente specialmente adesso che ci sono i saldi c'è pieno di persone, in un momento di tranquillità noto che sul dorso della mano del mio fidanzato(precisamente tra pollice e indice)c'è del sangue un pò sbiadito e rinsecchito, così glielo faccio notare pensando che si fosse tagliato o fossero dei capillari come rotti per colpa del peso di tutti i sacchetti che portava.
Non ho avuto tempo di dire qualcosa che lui avvicina la mano alla bocca e "assaggia" quel presunto sangue, io preoccupata mi allarmo subito perchè comunque mi sembrava poco igenico mettere alla bocca qualcosa di ignoto, così abbiamo scoperto che il sangue non proveniva ne da lui e neppure da me..
io speravo fosse dell'altro, ma lui mi ha confermato fosse sangue per il gusto e comunque anche ad occhio sembrava sangue in tutto e per tutto.. così io siccome un pò ipocondriaca l'ho allarmato delle mille eventuali cose.. così ha iniziato a sputare ed è corso in bagno a lavarsi le mani e sciacquarsi la bocca.
La mia più immensa paura è che potesse essere sangue, in primis non nostro e magari pure infetto da HIV o qualunque altra malattia trasmissibile col sangue, non avendo la certezza di questo, mi sono allarmata! in caso le mie paure siano fondate, dovrei preoccuparmi di più? se fosse sangue infetto potrebbe avere anche lui ora l'HIV? ricordo che il sangue era secco, e comunque lui non ha ingerito la saliva "dell'assaggio", ha sputato prima! devo preoccuparmi? io ho ansie su qualsiasi malattia in qualsiasi momento della mia vita, e credetemi, questo mi sta torturando! Vi prego di aiutarmi e in caso rassicurarmi. Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Cari ragazzi state sereni perché non sono queste le modalità per contrarre l'HIV ed anche se si trattasse di sangue eterologo

Vi invio molti cari saluti