Utente 286XXX
Buongiorno,
vorrei presentare, spero brevemente, quello che mi sta accadendo da più di un anno ormai e per cui non ho trovato ancora soluzione.

Tutto è cominciato nell'ottobre 2011 con senso di pressione/morsa all'altezza dello sterno, alla sua sinistra, al centro del pettorale sx o in vari punti intercostali sul fianco. A volte queste sensazioni sono piuttosto prolungate, alternate tra di loro nelle diverse posizioni e con saltuaria fitta al braccio sinistro.

A volte sentivo dei gorgogli per cui pensavo potesse essere coinvolto lo stomaco ma una cura basata sugli inibitori dei succhi gastrici non ha sortito particolari effetti.

Ho fatto dei primi controlli: cardiaci ( ero preoccupato) e analisi del sangue.
L'ecocardiogramma ha restituito come esito solo un "lieve prolasso mitralico con insufficienza lieve" ( che credo sia presente fin dall'infanzia); analisi del sangue con qualche valore strano quali globuli rossi ed ematocrito poco oltre il normale ( 51% invece che max 48) e qualche valore variabile su betaglobuline 2 e gammaglobuline più o meno rientrato. Urine, esami tiroidei puliti. L'ematocrito è successivamente calato semplicemente bevendo di più ( l'ematologo sosteneva una probabile disidratazione) ma è sempre piuttosto vicino ai valori limite ( a novembre 2012 a 46%).

Per qualche tempo ho avuto anche problemi respiratori: sentivo l'esigenza di inspirare con la bocca e quindi ho fatto anche una spirometria (pulita) ed urea breath test per un controllo allo stomaco (pulito).

Ho smesso di fare altre visite e controlli perdendo un po' le speranze e mi sono abituato a convivere, negli ultimi 3-4 mesi, con la situazione seguente:
- una due settimane con pressione/formicolio alla tempia destra alternate ad un paio con sintomo assente.
- saltuario senso di pressione allo sterno o sx dello sterno.
Elementi fissi negli ultimi mesi: mani molto secche, leggermente "tagliuzzate" con seghettature bianche ( dermatite da contatto dice il dermatologo..), permangono nonostante l'uso giornaliero di Bariederm crema riparatrice; quando comincio ad avere caldo o a fare attività fisica ( breve corsa o esercizi più impegnativi) sento un forte prurito, anzi, delle più simile a delle puncicate lungo il corpo, in special modo torace, schiena e braccia.

Ora, il mio medico curante sostiene che possa essere tutto dovuto a stress e/o ad un cattivo funzionamento dei recettori e vorrebbe farmi prendere per un certo periodo SEREUTIN che, a quanto mi pare di capire, è una sorta di psicofarmaco.
Personalmente però non mi sento molto convinto della sua teoria e, ancor di più, non vorrei alterare l'organismo con farmaci come quello prescritto.
Continuo a pensare a qualche problema circolatorio/cardiaco, ancor di più per la sensazione di puncicate, per la pressione alla tempia e per il tempo intercorso dai primi sintomi.

Rimango in attesa di un cortese consiglio sui prossimi passi che potrei intraprendere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Da quanto descrive non penso vi siano elementi riconducibili a problemi di tipo cardiocircolatorio. Segua le indicazioni del suo medico di fiducia

cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
In effetti, considerando gli esami da Lei effettuati, sono propenso ad essere in accordo con il suo Medico curante. I sintomi da Lei descritti non sono riconducibili, a mio parere, a disturbi cardiovascolari, quanto a "problemi" di natura psicologica, ansia, stress, stile di vita. Ne parli con chiarezza con il suo Medico di fiducia, anche esponendo quanto, magari, non sa esprimere con le parole.

Cordialmente
Dr Marco Marilungo
Cardiologo