Utente 287XXX
Dottore buonasera,
premetto di avere un rapporto stabile con la mia partner da oltre un anno.
Alcune volte (una decina in tutto) presi dalla passione non abbiamo effettuato il coito interrotto con conseguente eiaculazione da parte mia dentro la mia partner. Nonostante ciò fino ad oggi lei non è rimasta incita ma adesso che ne stiamo parlando io ho timore che queste dieci volte nelle quali non è rimasta incinta possano essere sintomo di un qlc problema da parte mia avendo lei effettuato una visita a suo tempo nella quale è stata rassicurata per la sua fertilità.
Domando... c'è qlc test da poter acquistare in farmacia, da effettuare anche due volte, che mi possa dare un risultato riguardo una mia presunta non capacità o capacità ridotta di mettere incinta la mia partner?
Chiedo questo per avere una risposta ai miei dubbi più o meno veloce e iniziare a rassicurarmi.
Sicuramente poi successivamente farò anche test approfonditi presso cliniche o centri specializzati.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
no, al momento non sono disponibili test caserecci per verificare la propria fertilità.
se desidera sapere come sta messo l'unica via è fare un esame seminale, lo spermiogramma. Tenga presente poi che la fertilità non si può misurare sul singolo ma solo sulla coppia e si misura a figli in braccio.
gli esami, sia maschili che femminili, danno una interpretazione relativa alla presenza o assenza di ostacoli alla gravidanza. Tali ostacoli possono poi essere facilmente o difficilmente superabili con l'aiuto di specialisti.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettrore,

faccia la cosa più semplice del mondo:
vada in un laboratorio di analisi privato o pubblico e chieda di fare un esame del liquido seminale o spermiogramma
L'esame le dirà se lei emette abbastanza spermatozoi, se sono dotati di buona motilità e di corretta morfologia

cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire se lei, la sua partner e la coppia che formate avete un problema a riprodursi e poi dare eventualmente anche un'indicazione su quali passi successivi fare.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo ed un ginecologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Ma questa decine di volte in cui è accaduta l'eiaculazione dentro la mia partner possono essere indicative di un qualche problema o no?
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
E' possibile.
ma è solo un sospetto che andrebbe corroborato dall'analisi.
cordialmente
[#6] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
Dottore esito spermiocoltura : sviluppo di flora batteria non patogena

volume 3,8
leucociti superiori a 1
glob rossi assenti
ph 8,2
colore grigio/avorio
aspetto normale
odore sui generis
fluidificazione completa
viscosità normale
agglutinazioni assenti

n. totale 97,3 milioni
concentrazione 25,6
mobilità totale 89
motilità progressiva 68
morfologia 17%
velocità 11

conclusione finale
Parametri nella norma. Leucocitospermia

Gentilmente potrei avere qlc delucidazione sulla situazione generica?
E' si nella norma ma in realtà sono buoni risultati o no?
E in cosa consiste precisamente questa leucocitospermia?
Potrebbe crearmi problemi nel volere un figlio?
Grazie e saluti
Luca
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

prima osservazione è che l'esame fatto forse non segue le ultime indicazioni date dall'OMS; seconda osservazione è che sembra essere presente una possibile infiammazione delle vie seminali e quindi vi è leucocitospermia (termine vetusto per indicare una leucospermia, cioè la presenza di più di un milione di leucociti per ml nel suo liquido seminale).

Senta ora in diretta il suo andrologo che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora cordiali saluti.