Utente 254XXX
gentili dottori, sono una ragazza di 23 anni e da circa 3 soffro di micosi agli alluci di entrambi i piedi. due anni fa le unghie dei due alluci sono state rimosse chirurgicamente per poi ricrescere nuovamente malate, il secondo dottore che mi ha seguita mi ha "ripulito" le unghie tagliandole di volta in volta con un piccolo bisturi e raschiando i funghi dalla pelle. ho preso compresse di zinco per svariati mesi, batrafen smalto e alfa acid crema, lamisil compresse e compresse a base di cheratina. a detta del dermatologo non ci sono più funghi ma a distanza di un anno le unghie sono ancora gialle/marroncine, ispessite e deformi. sono disperata perchè sono molto giovane e i piedi sono impresentabili totalmente e mi pare che anche alcune delle altre unghie si stiano ingiallendo. da un bel pò di mesi ho sospeso tutta la cura, utilizzo solo borotalco per assorbire il sudore.
spero vivamente in un vostro consulto perchè ho seri dubbi se un giorno potrò mai guarire. grazie infinite!!
[#1] dopo  
Dr. Giulio Sonego
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile paziente,
fermo restando che in questa sede non possiamo dare giudizi diagnostici o terapeutici, la cosa più importante in medicina è fare una corretta diagnosi. Nel caso di patologie delle unghie bisogna essenzialmente capire se si tratta effettivamente di un'infezione, generalmente un'onicomicosi (infezione da funghi) oppure una onicodistrofia cioè una anomalia della crescita dell'unghia dovuta a svariate cause come traumi, invecchiamento, malattie come la psoriasi o il lichen ecc., ecc. A volte la diagnosi è molto facile, a volte no. Personalmente quando ho un dubbio o anche un sospetto di una infezione da funghi, faccio sempre fare un esame micologico (sia microscopico che colturale). Se positivo mi indirizzerò verso una terapia antimicotica topica ed eventualmente per via orale, che nel caso di onicomicosi può durare anche diversi mesi. Se negativo, perfezionerò la mia diagnosi prendendo in considerazione le altre opzioni diagnostiche.
Tutto questo discorso per stimolarla, con ottimismo!, a fare nuovamente una visita dermatologica discutendo con lo specialista i problemi e gli insuccessi delle cure praticate. Vedrà che ne uscirà fuori bene, anche se forse non velocemente.
Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille dottore per la sua celere risposta, quindi esiste qualche cura o metodo per guarire in entrambi casi (micosi o onicodistrofia)? il primo dermatologo fece un esame micologico colturale evidenziando trichophyton rubrum. inoltre con una brutta caduta un alluce ha subito un trauma, il secondo dermatologo ha tolto l'ematoma ma l'unghia è cresciuta verso alto. cosa mi consiglia?
grazie ancora e distinti saluti