Utente 288XXX
Sono un ragazzo di 30 anni, e circa da un anno ho dei dolori diffusi in tutto il corpo e affaticamento...non so se questi dolori siano muscolari o reumatologici,ma si presentano soprattutto la mattina,o dopo aver dormito il pomeriggio.Ho consultato diversi specialisti:neurologo,otorino...e ho fatto diverse lastre ed analisi,ma tutte hanno risultati negativi...e un anno che sto in questa situazione e sembra che non si trova nessuna via di uscita!attendo la vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente. Le lastre che ho effettuato sono:radiologia torace,elettromiografia arti inferiori,ortopanoramica rx cranio,rx colonna cervicale,rm cervello e tronco encefallico con contrasto,rm del massiccio facciale,ecografia laterocervicale e della tiroide,elettroencefalogramma.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
se TUTTI gli accertamenti opportuni hanno dato esito negativo, è verosimile che non sussista un problema organico. Una visita reumatologica potrà essere senz'altro utile a completare la valutazione del dolore e per valutare/escludere una condizione di area fibromialgica. Consideri che tali problematiche si presentano più frequentemente in soggetti che mostrano al contempo una flessione del tono dell'umore, quindi dovrebbe essere presa in esame anche questa possibilità (che potrebbe spiegare pure l'«affaticamento»).
Saluti,
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se TUTTI gli accertamenti opportuni hanno dato esito negativo e il suo problema si manifesta sopratutto dopo aver dormito, é possibile che si tratti di un disturbo del sonno.
Da un lato potrebbe trattarsi di un disturbo respiratorio nel sonno, e bisognerebbe anzitutto sapere se lei russa e riferisce risvegli bruschi ( la prego di coinvolgere i famigliari nel rispondere a questo quesito).
Da un altro potrebbe trattarsi di una problematica posturale che, se si accentua nel sonno, potrebbe essere legata al bruxismo e al serramento delle mascelle durante il sonno.
Infine , se lei soffrisse anche di cefalea, si potrebbe pensare ad una sindrome da fatica cronica, patologia , peraltro dai contornii un po' sfumati, di recente inquadramento nosologico.
Cordiali saluti ed auguri.
[#3] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Ringrazio molto per le vostre tempestive risposte....
sono andato da un reumatologo e mi è stata diagnosticata la fibromialgia.il reumatologo mi ha dato la seguente cura:flexiban,expose,lyrica.QUesta cura la sto facendo da 10 giorni,senza alcun risultato.
La domanda che mi sorge spontaneamente,ma è sicuro che è fibromialgia,visto che non esiste nessun esame che mi può confermare questa malattia,ma soltanto una visita reumatologica?
Volevo aggiungere,ciò che non ho scritto precedentemente,che la mattina mi sveglio con gli occhi arrossati e ho un linfonodo gonfio(dalle diverse analisi e dalle visite specialistiche non è preoccupante e non provoca i miei dolori) e che da un anno soffro di ansia,infatti il mio psicologo mi ha prescritto:alprazolam 15 g la mattina,10 pom e 15 la sera,e seropram la sera. Con questi farmaci gli attacchi di ansia sono quasi inesistenti,ma quello che non mi da tregua sono questi dolori in tutto il corpo e il senso di affaticamento.....la mia domanda e:ma tutti questi dolori possono dipendere dall ansia?il mio psicologo ha detto di no,visto che ho avuto prima i dolori e poi l ansia,però io non mi vorrei arrendere così facilmente dando la colpa dei miei dolori ad una malattia alla quale non ce una cura,e che potrebbe durare per tutta la vita!(intossicando il corpo di farmaci)
Vi prego,vorrei un parere medico....vi ringrazio in anticipo