Utente 288XXX
Ciao sono un ragazzo di 26 anni e mi sono accorto che dopo avere urinato, mi capitava dopo un minuto circa, di perdere una o duo gocce di urina
Sono andato dal mio andrologo circa 7 mesi fa che dopo una visita mi ha prescritto levofloxacina e topster per 10 giorni, dopo 3 mesi sono tornato e mi dato la stessa cura sempre per dieci giorni. passati i 10 giorni mi ha fatto fare una ecografia prostatica transrettale. In conclusione la diagnosi è : segni ecotomografici di lieve flagosi cronica d'organo. Congestione del plesso venoso peri-prostatico
Qesto piccolo problema e diminuito,ma continua a restare e mi da terribilmente fastidio. Il mio dottore mi ha detto di non preoccuparmi. Volevo sapere, ma si riesce a guarire definitivamente? E questo tipo di problema può portare ad altri problemi più gravi, anche di tipo sessuale? Posso stare tranquillo?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
nella stragrande maggioranza dei casi la perdita involontaria di poche gocce di urine subito dopo la minzione è dovuta alla conformazione anatomica della sua uretra che ha un lume virtuale lungo circa 16-18cm all'interno del quale si può raccolgiere l'urina per poi uscire spontaneamente. In tali situazioni se la situazione crea disturbo, sono state escluse altre cause, non ci sono altri sintomi associati è necessario "scrollare" il pene ed eventualmente massaggiare l'uretra prostatica tamponando il prepuzio con un pò di carta igienica o eseguendo il bidè.