Utente 291XXX
salveho 25 anni, circa 4 anni fa mi è stato devitalizzato il 6 molare inferiore non ho mai avuto problemi con questo dente, fino all'incirca 10 gg fa quando ha iniziato a farmi male, il dolore è un dolore spontaneo, non si accentua con i cibi caldi o cibi freddi, non mi fa male quando mastico devo dire che durante la masticazione il dolore si attenua, è un dolore intermittente con intermittente non voglio dire che pulsa, ma che è tipo a scosse, non cambia molto da notte a giorno e il farmaco oki non me lo fa passare del tutto, ovvero prendendo l'oki il dolore c'è anche se moderato è un dolore strano perchè è sopportabile nel senso che a volte sembra ci sia abituato tranne quando non mi da le scosse e li diventa davvero fastidioiso non è paragonato alla pulpite che ho provato e mi faceva impazzire, è piu un dolore noioso come che il dente dice sono qui., anche se le scosse sono fastidiose , oggi mi sono recato dal mio dentista il quale ha fatto una prova con un cubetto di ghiaccio ma senza esiti, visto che io non sono riuscito a localizzare il dente dolorante esattamente, mi ha fatto una lastra e ha visto che il 5 e il 7 molare sono sani, e che il 6 è stato devitalizzato bene, nonostante questo mi ha aperto il dente spruzzandoci qualche sostanza, mah non è andato in profondità non ha aperto i canali. dopodiché mi ha richiuso il dente e mi ha detto che non c'è nulla. e che se continua a fare male dovrò estrarlo perchè potrebbe essere una frattura radicolare. le mie domande sono 1se ho una frattura canalare il dolore è progressivo? 2non vi sono delle tecniche per poter accertare questa ipotetica frattura? 3 l'unico sentiero è l'estrazione? 4 mi conviene consultare un altro medico? 5 potrebbe essere un altra cosa? grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Elia Nakhle
24% attività +24
16% attualità +16
12% socialità +12
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Gentile utente, se e' una frattura dentale profonda e composta il dolore non passera' e sara' associato a gonfiore gengivale , vicino alla base del dente ; con radiografie , a vista , al massimo telecamera intraorale possono passare inosservate , a volte sono visibili , ma la prognosi rimane quella dell'estrazione . Per escludere ogni causa ,rifaccio sempre la devitalizzazione , ma in caso di frattura profonda , non serve a nulla, l'estrazione e' l'unica strada . Cordiali saluti .
[#2] dopo  
Dr. Elia Nakhle
24% attività +24
16% attualità +16
12% socialità +12
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Gentile utente, se e' una frattura dentale profonda e composta il dolore non passera' e sara' associato a gonfiore gengivale , vicino alla base del dente ; con radiografie , a vista , al massimo telecamera intraorale possono passare inosservate , a volte sono visibili , ma la prognosi rimane quella dell'estrazione . Per escludere ogni causa ,rifaccio sempre la devitalizzazione , ma in caso di frattura profonda , non serve a nulla, l'estrazione e' l'unica strada . Cordiali saluti .
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Francini
24% attività +24
4% attualità +4
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
1)
No, il dolore non è progressivo.
2) Si può provare a visualizzare la frattura tramite rx endorale. Se è una frattura radicolare orizzontale c'è possibilità di vederla. Ma è comunque difficile che ce la si faccia. Spesso la diagnosi di frattura è una diagnosi di esclusione. Cioè si conclude che c'è una frattura quando tutte le altre possibili cause della sintomatologia sono state escluse.

3) Se c'è la frattura l'unica soluzione è l'estrazione.

5) Parlando assolutamente in linea generale,a prescindere quindi dal suo caso, è molto difficile che un dente con una frattura radicolare non faccia male durante la masticazione. Ancora più difficile che il dolore si attenui durante la masticazione.

Se il dente in questione è devitalizzato, il paziente praticamente è abbastanza sicuro che il dolore provenga da lì, e, soprattutto, si è escluso problemi ai denti adiacenti,è lecito sospettare qualcosa che non vada alla devitalizzazione.
A questo punto verrebbe naturale rifare la devitalizzazione, anche nel caso in cui facendo una radiografia i canali sembrano ben otturati e non si visualizzano lesioni apicali.

Oppure un'altra ipotesi da prendere in considerazione potrebbe essere il precontatto, sempre sul dente devitalizzato.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività +48
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
i sintomi descritti non si configurano come associati ad eventuale frattura radicolare. Le suggerisco una seconda opinione ed indagini radiologiche (CBCT) più approfondite.
Lei ha bisogno di una diagnosi, non di una estrazione.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività +48
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
In caso di sospetta frattura radicolare, l'endorale (quella che ha già fatto) è l'indagine radiologica necessaria e sufficiente da eseguire per accertarla.

La Cone Beam (radiografia tridimensionale "erede" del dentalscan, abbreviata spesso nell'oscura sigla CBCT) potrebbe essere utile solo se il suo dentista lo ritiene, in caso di dubbio diagnostico, non tanto per vedere eventuali fratture, ma per vedere la zona in 3D ad alta definizione, e scoprire eventuali piccole aree di radiotrasparenza (granulomi) non visibili dall'endorale.

Mi associo alle indicazioni fornite dagli altri colleghi, circa un ritrattamento da eventualmente rifare e una eventuale seconda opinione.
Ma lasci al dentista reale l'eventuale (se ritenuta necessaria) prescrizione della Cone Beam.