Utente 627XXX
Buongiorno,
vorrei sottoporre il mio caso.
Sono un uono di mezza eta' e vivo a Roma.
Da anni dopo aver avuto una eiuaculazione, non riesco ad averne una seconda se non dopo diciamo oltre 24 ore.
Da cosa puo' dipendere ?
Mi posso curare e se si' a chi rivolgermi ?
Ringrazio anticipatamente la rubrica di Medicitalia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non é "obbligatorio" che l'eiaculazione avvenga una seconda volta,tantomeno in tempi brevi.Considerando che la prostata (per il 40%) e le vescicole seminali (per il 60 % circa),sono preposte alla produzione del liquido seminale,credo che sia opportuno rivolgersi ad un esperto andrologo che possa valutare sia l'aspetto sessuale che quello preventivo genito-urinario.Molto spesso la sintomatologia riferita é espressione di fenomeni congestizio-infiammatori ed iperplasici della prostata e/ delle ghiandole accessosie dell'aèèarato uro-genitale.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

come le risponde il dottor Izzo, non tutti i maschi, dopo i 50 anni, sono in grado di eiaculare in tempi, diciamo brevi.
Esiste un "tempo di latenza" che deve necessariamente consentire una seconda erezione e fattori prostatici e vescicolari che consentano la produzione ed eiaculazione dello sperma
Si faccia vedere da uno specialista
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
POTREBBE TRATTARSI DI UNA FORMA INFIAMMATORIA O DI UN'IPERTROFIA PROSTATICA MA CREDO SIA FONDAMENTALE UNA VISITA UROLOGICA