Mancanza di erezione durante un rapporto ed eiaculazione precoce

carissimi dottori sono un uomo di 47 anni molto giovane di aspetto e fisico sposato felicemente da 13 anni 2 figli ed fino a qualche mese fa la mia vita sessuale era del tutto normale con rapporti piu o meno fraquenti sempre con una certa consistenza.Poi e successo che durante un rapporto improvvisamente mi è venuta a mancare l'erezione e questo problema si è verificato anche in giorni successivi. Mi sono rivolto al mio medico di fiducia il quale mi ha risposto che non dovevo preoccuparmi che probabilmente si trattava di stress del periodo. qualche settimana dopo ponendogli ancora il problema mi ha consigliato di assumere un integratore neurotonico quale 'SELENE'. assunto per piu' di un mese non ho trovato nessun cambiamento a parte che non potendo piu valutare la perdita dell'erezione in quanto sopraggiungeva un eiaculazione dopo pochissimo tempo dalla penetrazione (bastavano 2/4 spinte.) Ponendogli qualche giorno fa ancora il problema mi Ha consigliato di assumere 1 bustina al giorno di EZEREX al posto del selene. Posso fidarmi vorrei un consiglio.grazie
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,
se posso darle un consiglio , visto l'emergere del suo problema e il perdurare dello stesso , è giunto forse il momento di una attenta valutazione andrologica. Il suo potrebbe essere un problema di tipo funzionale , psicologico ma , alla sua età, non bisogna neppure escludere eventuali cause di natura organica (vascolare, neurologa, dismetabolica, ecc, ecc).
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centrodemetra.com

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
encomiabile il tentativo del Suo Medico di base di risolvere in maniera empirica ed autonoma il problema del Suo deficit erettivo.
Lo potrei anche condividere se non fosse saltato subito a premature prescrizioni farmacologiche non supportate da alcuna diagnosi di natura. Meglio avrebbe fatto se Le avesse consigliato un controllo Specialistico androlgico. Questo è in realtà il mio di suggerimento. Eviti di assumere farmaci e consulti un Esperto del settore.
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#3]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2,5k 36 3
Gentile utente,
a rinforzo di quanto già espresso dai colleghi le suggerisco una valutazione complessiva sia dla punto di vista biosessuologico che dal punto di vista psicosessuologico.
Tutto ciò nell'ottica di una diagnosi certo e per un trattamento conseguentemente adeguato alla sua specifica problematica.
Cordialmente

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,7k 432 2
caro lettore,

il suo caso non è infrequente e potrebbe essere stato detrminato da fattori anche di origine vascolare.
A Napoli potrà trovare validi specialisti ( anche nel nostro Forum) che potranno inquadrare il problema e suggerirle le soluzioni opportune.
Il suo medico, forse ritenendo il fenomeno legato a fatti psicologici, le aveva prescritto dei farmaci aspecifici che spesso possono avere un effetto "placebo
Cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
dopo
Utente
Utente
grazie per la tempestiva risposta seguirò i vostri consigli.Nel frattempo ieri sera il mio rapporto è durarato un pò di piu con un ereziore normale e consistente, solo che l'eiaculazione è avvenuta sempre abbastanza presto non come le ultime volte ma dopo 3/4 minuti comunque decisamente meglio.Credo se siete d'accordo che continuerò per qualche settimana a vedere se migliora.P.S. Prendo mezza pillola di blopress a 8 mg per la pressione alteriosa.
[#6]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,
rimane sempre in queste situazioni cliniche particolari e specifiche, soprattutto se i problemi permangono , la necessità di consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centrodemetra.com
[#7]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
bene, il dato che Lei ci fornisce con la Sua ultima mail fa davvero ben sperare sulla integrità della componente organica del meccaniosmo erettivo. Come sottolineato dal Collega GARBOLINO, del quale condivido l'impostazione del problema, mai sottovalutare la componente psicodinamica in caso di disfunzione erettile.
Se vuoLe il mio parere, penso che nonostante i segni di ripresa e miglioramento, il problema potrebbe sussistere e ripresentarsi prima o poi. Perchè non affrontarlo adesso e bene?
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Affettuosi saluti e mi faccia sapere la Sua decisione.
Prof. Giovanni MARTINO
[#8]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,
poi se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#9]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
affrontare subito e bene il problema, a mio avviso, significa sottoporlo all'attenzione di un Collega Specialista del settore, senza ulteriori indugi, tergiversazioni e ricerche.
Mi tenga informato dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

[#10]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore,
affrontare bene un problema di salute vuol dire certo sentire un collega esperto in diretta ma questo non le impedisce anche di documentarsi in modo avveduto, come mi sembra per altro stia facendo .
Ancor un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#11]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
si documenti pure. Ci può essere il tempo del dubbio, dell'incertezza e del ricorso a qualsiasi possibile mezzo per ottenere informazioni sulla propria salute. Purchè se ne conosca il limite. Il Suo Medico di famiglia ed uno Specialista del Settore sono, o dovrebbero, essere a Sua disposizione per conservare integro il Suo stato di benesssre psico-fisico.
Attendo Sue notizie.
Saluti affettuosi
Prof. Giovanni MARTINO
[#12]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,
senza mai estremizzare i problemi e soprattutto per risolverli ci vuole un atteggiamento elastico e non stereotipato o codificato su parametri a volte superati.
Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#13]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
ed aggiungerei inoltre che, nell'agenda dei controlli clinici assolutamente "reali" e non "mediatici" da programmare, sia da inserire anche quello cardiologico. Monitorizzare la Sua pressione arteriosa sotto terapia è fondamentale.
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per i prossimi controlli medici
La saluto cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#14]
dopo
Utente
Utente
Per quando riguarda i controlli cardiaci nel mese di dicembre 07 ho effetuato dei controlli specifici sia la prova da sforzo, che quella con l'apparecchio nelle 24 ore ed il cardiologo mi ha rassicurato che tutto era nella norma anzi mi ha consigliato di effettuare un po di esercizio fisico per eliminare anche i 4 mg di blopress per la pressione (cosa che non ho fatto ma che vorrei iniziare).Ma la cosa che mi preme di piu sapere se queste bustine che mi ha consigliato il mio medico (ezerex bustine) possono il qualche modo danneggiarmi.Cosa che lui sostiene essere solo degli integratori.
[#15]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
ci mancherebbe altro...stia tranquillo. Si tratta solo di integratori. Aspecifici e generici
Saluti affettuosi
Prof. Giovanni MARTINO
[#16]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55k 1,2k 1k
Caro lettore ,
non perda senza motivi la fiducia nel suo medico di medicina generale. Se questo le ha detto questo è.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#17]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
è il Suo Medico di famiglia....!!! La fiducia in lui deve essere totale.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test