Utente 293XXX
Gentili dottori, ho una domanda da farvi riguardo il rapporto tra sostanze stupefacenti leggere e disfunzione erettile.Documentandomi un po' su web ho scoperto che il principio attivo della cannabis (thc) ha un'incidenza piuttosto rilevante sulla funzione erettile maschile. Io faccio un uso ponderato (anche se sbagliato a prescindere) di sostanze leggere, diciamo 1 o 2 volte a settimana in media. Non so se sia un fattore psicologico determinato dalle informazioni lette sull'argomento suddetto ma noto, dopo aver fumato, un'erezione più debole e meno soddisfacente di quando non fumo. Vorrei sapere se mi devo preoccupare e smettere all'istante per potermi garantire una vita sessuale soddisfacente in futuro o anche se gli effetti non sono solo proiettati verso l'età avanzata ma anche imminenti, visto i risentimenti che ho.

dimenticavo... ho letto che il thc agisce sui recettori del pene, ecco io volevo chiedere se le cellule dei recettori possono essere rinnovate oppure una volta distrutte fumando non c'è possibilità di recupero per una buona erezione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,invece di informarsi sul web sui noti effetti negativi delle droghe (tutte) sulla genialità riproduttiva e sessuale,pensi ad astenersi da tali sostanze ed approfittarne per eseguire una visita andrologica di routine,assieme ad una visita accurata.Cordialità.