Utente 293XXX
Salve a tutti. Ho 21 anni e ho rapporti sessuali, anche se non costanti, da quando ne avevo 17. Mi è capitato un paio di volte in passato di perdere l'erezione sul più bello, nonostante il desiderio, e sempre al primo rapporto con una nuova partner. Nell'ultimo caso, dalla seconda volta che provavamo mi sono "sbloccato" e siamo riusciti ad avere rapporti soddisfacenti fino a quando ci siamo lasciati. Ora ho una nuova ragazza che mi piace molto e che frequento da 1 mese, ma in entrambi i casi in cui abbiamo provato ad avere un rapporto mi è capitato di "fare cilecca" al momento di spogliarsi completamente per la penetrazione, mentre tramite il contatto non ho alcun problema ed anzi ho un'erezione soddisfacente, che con la nuova partner svanisce non appena siamo pronti alla penetrazione. Escludo una sua colpa, è piuttosto rigida in ambito sessuale ma è molto attraente e sono coinvolto anche emotivamente, inoltre provo sempre un forte desiderio nei suoi confronti e non penso di soffrire di ansia da prestazione (sono sempre tranquillo e padrone di me). Aggiungo che mi masturbo spesso e fruendo di pornografia, e in questi casi non ho alcun problema erettile... forse la troppa masturbazione (1 volta al giorno, a volte 2 a seconda dei periodi) può influire sui rapporti sessuali?
E ora l'altro problema: se sono stimolato per molto tempo senza poter eiaculare, i testicoli diventano gonfi e doloranti per qualche ora o finchè non "svuoto" personalmente... inoltre avverto al tatto nella parte destra una palla (non so se di vene o che altro) che in questi casi raggiunge quasi la dimensione del testicolo! Normalmente è più piccola ma sempre presente, temo si tratti di varicocele. In conclusione vorrei sapere se tutto questo influisce sulle mie recenti scarse (assenti) prestazioni sessuali... quando perdo l'erezione la partner si demoralizza e interrompe di colpo l'attività sessuale, rendendomi impossibile un improbabile recupero della virilità... sono molto preoccupato. Ho inoltre il pene di grosse dimensioni e curvo verso sinistra, ma ciò non ha mai impedito rapporti nè le partner hanno mai accusato dolore a causa della stortezza del pene.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,dal Suo post intuisco che abbia abusato del web anche per cercre di capire quanto Le succede...Nello specifico devo ricordarLe che i testicoli non producono nemmeno una goccia di liquido seminal,per cui non si ingrossano o si riducono di dimensioni in relazione alla astinenza...nè,tantomeno per la presenza,o meno,di un varicocele,che va diagnosticato da uno specialista tramite visita ed ecocolodoppler.Certamente l'attività masturbatoria legata al web,specialimente se accanita e legata ad un'esigenza di verificare lo stato di benessere sessuale,può penalizzare la "resa sessuale" media.Contatti uno specialista ed esegua anche uno spermioramma.Cordialità.