Utente 242XXX
Salve dott., mio padre, 75 anni kg 85 circa 1.77 m, soffre da più di 20 anni di arimtie ma non ha avuto mai problemi anzi ha fatto il carpentiere fino all'età pensionabile.Non ha mai avuto dolori al cuore nè avverte queste aritmie, solo quando è particolarmente nervoso allora dice di sentire come un tonfo al cuore. Ha fatto recentemente degli elettrocard. e il medico dice che va tutto bene ma io ho notato che sull'elettro riporta infarti e possibili ischemie, ma ribadisco, mio padre non ha avuto mai dolori al petto.Il recente ECG così recita:
(13/03/2013)
Frequenza 65 bpm, Intervallo PR 238 ms,Durata QRS 76 ms, QT/QTc 410/426 ms, Assi P-R-T 53 -30 138. Ritmo sinusalecon blocco A-V di 1° grado con occasionali complessi prematuri ventricolari. Deviazione assiale sinistra.Infarto inferiore, epoca indeterminata. Infarto antero-settale, epoca indeterminata. ST & Anormalità onda T, possibile ischemia laterale. ECG anormale

Il precedente ECG (06/03/013) così recita:
Frequenza 81 bpm, Intervallo PR 216 ms, Durata QRS 88 ms, QT/QTc 384/446 ms, Assi P-R-T 59 -35 95.
Ritmo sinusale con blocco A-V di 1° grado con frequenti Complessi ventricolari.
Deviazione assiale sinistra. Infarto inferiore, epoca indeterminata. Infarto anteriore, epoca indeterminata. ECG anormale
La terapia attuale è la seguente dal 27/03:
-congescor 1,25 1 comp. 3 volte al dì (in sostituzione al dilatrend 6,25 che gli portava le pulsazioni a 50 - 45 - 40 assunto dal 6/12/12)
-blopress 16 1 copr. matt. e sera (precedente prescrizione era mezza comp. al dì)
-moduretic 1 c. al dì
-adalat 20 1 c. a sera (la precedente era adalat 30)
-cardirene 75 1 b. dopo pranzo

Prelievo in data 11/03
glicemia 105 v. rif. 60 -110
azotemia 52 " " 10 -50
creatinina 1,1 mg/dl v. rif. 0,7 -1,4
uricemia 5,00 mg/dl " " 3 -7
sodiemia 144 mEq/l " " 137 - 150
potassemia 3,7 mEd/l " " 3,6 -5,4

In data 27/02 ha fatto un ecocardiogramma che recita così:
Esame eseguito in paziente con ritmo sinusale interrotto da frequenti b. e v. disposti con cadenza bigemina. Ventricolo sinistro lievemente dilatato con funzione di pompa lievemente ridotta. Atrio sx lievemente dilatato. Cavità ventricolare dx di normali dimensioni con normale funzioni di pompa. Valvola aortica tricuspide con semilunari ispessite e mobili. Lembi mitralici ispessiti e mobili. Assenza di versamento pericardico.Aorta addominale di normali dimensioni normosfigmica

papà è un ex fumatore ed ha smesso più di 40 anni fa, non so se mi devo preoccupare o meno.
In attesa di un vs. riscontro le auguro una buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il problema che lei pone deve a mio giudizio essere valutato attentamente....non è tanto il problema aritmico a preoccupare (si tratta di extrasistoli ventricolari che seppur frequenti sono molto probabilmente la conseguenza del cuore che non è normale). La dilatazione del VS e dell'atrio sinistro può anche essere indipendente da un problema coronarico e anche i dati dell'ECG possono essere inesatti se fanno parte della diagnosi automatica dell'apparecchio, ma occorre comunque escludere una coronaropatia come causa della dilatazione ventricolare tantopiù che suo padre è stato fumatore. Per questo sarebbe opportuno eseguire una coronarografia e in caso di negatività, se le extrasistoli sono in numero >al 30%dei battiti totali registrati con l'Holter ci sarebbe indicazione ad un tentativo di ablazione transcatetere con RF dell'extrasistolia, poichè potrebbe essere essa stessa la causa della dilatazione del ventricolo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dott. per la sua risposta, ma questa ablazione è pericolosa? Le faccio sapere che proprio oggi mio padre ha messo l'holter. Intanto vi riporto i risultati del precedente fatto in data 05/11/2012 sperando di scrivere bene perchè non ci capisco quasi niente.

Sommario generale Ventricolari
97104 complessi QRS 22661 singoli
28127 battiti ventr. (28.9%) 1937 coppie
703 battiti soprav. (0.7%) 410 salve
-65261 % tempo totale artefatti 1510 totale battiti a salve
5 battiti a salve + lunga alle 9.01-1
(HR=162)
68 FC media 4 battiti a salve + veloce alle 9.01-1
( HR= 172)
42 FC minima alle 9.01-1 82 R su T
112 FC masssima alle 9.01-1
0.00 RR più lungo ( sec.) alle 9.01-1 Sovraventricolari (almeno 20% prematurità)
0 pause (maggiori di 2.5 sec.) 156 singoli
0 aberranti
Eventi ST 239 coppie
massima elevazione 18 salve
4.12 mm. canale 1 alle 0.001-1 69 totale battiti a salve
Massima depressione 9 battiti a salve + lunga alle 9.01-1
(HR=111)
-6.25 mm. canale 1 alle 0.001-1 7 battiti a salve + veloce alle 9.01-1
(HR=164)
commenti: ritmo sinusale 68m' (42-112 m')
Numerossissime extrasistole ventricolari spesso in coppie o triplette o minur (5 BEV). Alcune extrasistoli atriali spesso in coppie o minnirun e 2 run. Non alterazioni specifiche ST-T.
Nell'attesa di un vs. commento le porgo i miei più cordili saluti




[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi scuso per ilritardo della risposta. Le extrasistoli ventricolari sono numericamente e qualitativamente importanti. Sarebbe anche opportuno stabilire se siano di origine destra o sinistra. Le consiglio pertanto di affidarsi ad un aritmologo all'altezza della situazione.
cordialità
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
salve dott., le porto a conoscenza dei risultati dell'holter che papà ha messo nel mese di marzo.
RR
Durata 23:59:58 FC media 67 bpm Sd 111ms
Battiti 94840 FC min 50 bpm (07:00:00) pNN 502
Artefatto 00:33:28 FC max 97bpm (17:15:00) rMSSD 26 ms
FAMIGLIE
Totale 19
Analizzati 25188 (100%) Atipico ( ch3)
VENTRICOLARI
VEB 18248 CPT 2043
BIG 1392
Più lungo 66 battiti ( 19:26:16)
FC max 135 bpm (14:12:23)

SOPRAVENTRICOLARI
[#5] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
SOPRAVENTRICOLARI CONDUZIONE
SVEB 61 BRA 37
ch 1 (durata 00:03:20) ch3 1 (durata 00:02:20)
Conclusioni
Ritmo sinusale con f c media di 67 bpm, oscillante tra 50 e 97 bpm.
Rari battiti prematuri sopraventricolari
Numerosi battiti ectopici ventricolari, spesso a coppia

Domani papà farà un elettrocardiogramma da sforzo
Attendo un suo riscontro e nell'attesa le porgo i miei più cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quello che le avevo consigliato (consiglio che le confermo) non era un test da sforzo, ma una valutazione aritmologica presso uno specialista del settore in grado di stabilire quali siano le indagini e la terapia più appropriata. A distanza personalmente non posso esserle di ulteriore aiuto, tantopiù se i consigli non vengono recepiti.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
no,no sono stati recepiti i suoi consigli e proprio l'aritmologo oggi gli farà la prova da sforzo e non fa altro che dire che sta andando bene così vista la pressione regolare (i battiti papà non riesce più a sentirli dal polso) e se non si alza il livello di potassio, sostiene, avrà sempre queste aritmie. Intanto papà lamenta dei rari affanni anche se è seduto in poltrona. Le auguro una buona giornata
[#8] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Salve dott.,
le porto a conoscenza del risultato della prova di sforzo:
SOMMARIO
ECG a riposo: BEV, ipertrofia ventricolare sinistra. Capacità funzionale: corrispondente all'età. Variazione FC sotto sforzo: corrisondente all'età. Variazione PA sotto sforzo: a riposo normale- variazione normale. Disturbi tipo angina pectoris: nessuno. Aritmia: BEV, run triplo.Variazione tratto ST : nessuno
CONCLUSIONI
Test eseguito in terapia con betabloccante. Di base presenza di BEV singoli che con l'incremento della frequenza persistono e si complicano con evidenza di coppie e triplette. Negativo per segni ecografici ischemici. Normale profilo pressorio.

Il medico gli ha consigliato una coronografia alla quale papà non vuole sottoporsi anzi ho saputo proprio ieri che papà non stà più seguendo la terapia suddetta perchè aveva un tremolio alle mani, causato a suo dire dai troppi farmaci (su descritti) che stava prendendo.
Non so come comportarmi
Buona giornata
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Suo padre farebbe bene ad accettare i consigli medici che gli vengono forniti.....
saluti
[#10] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore.