Utente 280XXX
Gentili Dott.ri espongo il mio problema. Sto frequentando una ragazza e ho avuto (o meglio ho cercato) di avere rapporti sessuali. Premetto che provo un grandissimo sentimento nei confronti di questa ragazza.

Nelle prime uscite baci, abbracci e qualche toccatina esterna (da sopra i vestiti). Eccitazione presente e anche l'erezione non mi sembrava scarsa (portavo i jeans per cui un indumento assai rigido). Abbiamo così "deciso" di fare sesso completo.

Nel primo incontro abbiamo provato 3 volte. La prima volta era poco duro anche con i preliminari. Messo il preservativo il pene si è ammosciato. Dopo circa 1 ora abbiamo riprovato. Dopo essere entrato però il pene ha perso nuovamente vigore. Ci abbiamo scherzato sopra cercando di non rendere drammatica la cosa. Dopo circa 1 ora che ci trovevamo nel letto a ridere e scherzare il mio pene si è "svegliato". Non abbiamo fatto sesso perchè lei non se la sentiva più però è rimasto in erezione una 20° di minuti (da evidenziare che ero molto eccitato, cosa che forse non era presente prima). La mia compagna di letto ha quindi proseguito con un rapporto orale con esiti positivi.

Giorni dopo abbiamo avuto un secondo appuntamento. Il pene non era molto duro. Siamo riusciti nella penetrazione ma dopo circa 5 minuti si è ammosciato. Anche questo rapporto è avvenuto con l'ausilio del preservativo. Tentativo andato a vuoto ma concluso come nel precedente incontro ovvero un rapporto orale. Diciamo che rispetto al primo appuntamento è andata meglio. Almeno per 5 minuti siamo riusciti ad avere un rapporto.

La cosa che mi lascia perplesso è che qualche settimana prima ho avuto un rapporto completo con la mia ex ragazza con cui ho condiviso la mia vita sessuale negli ultimi 5 anni. Il rapporto è avvenuto senza preservativo (usa la pillola). Erezione duratura ma soprattutto tanta soddisfazione.

Per quanto riguarda le erezioni al mattino, alcuni giorni non sono presenti, altre volte in parte e altre volte ancora ho il pene molto duro anche per 15/20 minuti.

A volte mi capita che anche durante il giorno il mio pene inizi a indurirsi ma senza mai diventare completamente duro.

Premetto che l'idea di usare il preservativo mi toglie già la sensazione del piacere. Con la mia ex lo facevamo senza perchè lei usava la pillola e ovviamente era tutto un altro discorso!

LE MIE DOMANDE:
1) Come possibile che solo qualche settimana prima il mio pene fosse funzionante (guarda caso con la mia ex) e adesso mi gioca questi scherzetti? Devo pensare a qualche problema fisico o forse più psicologico?

2) Ho delle erezioni per cui posso stare tranquillo che non sia nulla di grave?

3) La masturbazione può influire negativamente sul rapporto? Può causare un calo della libido? Io mi masturbavo regolarmente una volta al giorno. Ora in seguito all'accaduto mi sono chiesto se ci fosse una correlazione è ho smesso da circa 2 settimane. L'ultima masturbazione è avvenuta la mattina del primo incontro. Dopo ho smesso e come ho scritto prima il secondo incontro seppur per 5 minuti è andato meglio.

4) Può essere normale che mettendo il preservativo si ha un calo di erezione?

5) Come devo comportarmi?

Nell'attesa cordiali saluti.





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dal suo racconto è molto probabile che si tratti di un disagio psicologico infatti la masturbazione compulsiva in particolare nell'età adulta, sono spesso sintomo di un disagio psicologico o di difficoltà relazionali e sessuali che nel suo caso si identificano durante un rapporto sessuale. Si consulti con un sessuologo e se poi servisse ci faccia sapere.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dott.re Maretti grazie per la celere risposta. Volevo chiederLe una precisazione in merito alla masturbazione compulsiva.

Nel messaggio precedente mi sono dimenticato di scrivere l'età. Ho 33 anni. Non mi masturbo da 2 settimane e in questo periodo di tempo non ho avuto l'impulso di farlo. Non sento l'esigenza. Diciamo che vivo questa mia astinenza da autoerotismo con l'idea di preservare le energie per gli incontri di coppia. Non sono nervoso o altro. Anzì devo ammettere che sono sereno. Aspetto il momento dell'incontro con la ragazza per avere piacere.

Alla luce di queste nuove informazioni che prima non avevo riportato secondo Lei si può pur sempre parlare di masturbazione compulsiva?
Mi conferma il consiglio del sessuologo?

La ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
provo a risponderle per punti:

1) Come possibile che solo qualche settimana prima il mio pene fosse funzionante (guarda caso con la mia ex) e adesso mi gioca questi scherzetti? Devo pensare a qualche problema fisico o forse più psicologico?

E' poco probabile che il pene "smetta" di funzionare improvvisamente, è molto probabile che un uomo perda l'erezione durante i rpimi rapporti con una nuova partner. Ha effettuato una visita andrologica di controllo recentemente?

2) Ho delle erezioni per cui posso stare tranquillo che non sia nulla di grave?

Mi sembra strano questo Suo bisogno di rassicurazione: secondo me Lei stesso sa che non è nulla di grave, e tra l'altro cosa dovrebbe essere? cosa sospetta?

3) La masturbazione può influire negativamente sul rapporto? Può causare un calo della libido? Io mi masturbavo regolarmente una volta al giorno. Ora in seguito all'accaduto mi sono chiesto se ci fosse una correlazione è ho smesso da circa 2 settimane. L'ultima masturbazione è avvenuta la mattina del primo incontro. Dopo ho smesso e come ho scritto prima il secondo incontro seppur per 5 minuti è andato meglio.

Secondo me è "utilizzare" la masturbazione come una strategie per rassicurare se stesso il problema, non la masturbazione in sé

4) Può essere normale che mettendo il preservativo si ha un calo di erezione?

Si

5) Come devo comportarmi?

La smetta con tutte queste strategie, che come ha visto non funzionano. Si metta il cuore in pace e abbia la pazienza di aspettare che il Suo corpo si abitui a questa nuova partner, con la quale tra l'altro siete riusciti a non farne un dramma, ottimo passo.

Poi ci sarebbe tutto il tema della Sua ex, ancora da digerire vero? Ma questa non è la sede adatta: piuttosto farei una valutazione presso psicoterapeuta.
[#4] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Gentili Dott.ri, scrivo a distanza di qualche mese. Era proprio vero...dovevo aspettare che il mio corpo si abituasse alla nuova ragazza!! Adesso va tutto davvero bene. Questa ragazza poi è stata davvero brava ad aspettare e a mettermi tranquillità.

Grazie per il supporto.

Cordiali saluti.