Utente 299XXX
Cari dottori, vi contatto per un enorme problema sorto poche ore dopo un trattamento con laser ad alessandrite alle cosce (scopo depilazione permanente).
Premessa: tre settimane fa mi ero sottoposta allo stesso trattamento ma nella zona inguine. Il giorno dopo il trattamento mi era comparsa una enorme irritazione (foruncoletti alcuni dei quali con punta bianca, forte rossore, fortissimo prurito). Dopo qualche giorno di applicazione di creme anestetiche post scottature, mi ero rivolta al medico che aveva effettuato il trattamento. Questi mi suggerì di applicare quindi una pomata antibiotica a base di cortisone. L'irritazione passò in qualche giorno, il rossore allo stato attuale non è passato anche se è lieve.
Oggi ho ripetuto il trattamento applicando immediatamente dopo la seduta la stessa crema antibiotica (su suggerimento dello stesso medico) ma qualche ora dopo le mie gambe sono diventate rossissime, gonfie addirittura in alcuni punti, la pelle è tesa, molto calda, e la mia temperatura corporea è di 38 gradi!! Cosa dovrei fare nei giorni seguenti (tenendo conto che al pronto soccorso mi è stata somministrata una puntura di cortisone ed una crema antistaminica)? Potrò ripetere il trattamento? Rimarranno segni?
Grazie anticipatamente!
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Genitle Signora,

il laser Alessandrite emette una luce nello spettro dell’infrarosso con effetti sovrapponibili al laser al rubino, ma con una percentuale di effetti collaterali inferiore.

E' ottimo nei fototipi bassi (per intenderci, soggetti con pelle chiara), meno su altri.
Questo particolare è molto importante per settare i giusti parametri dell'elettromedicale durante le sedute, personalizzandole e nel ridurre quelli che sono i più comuni effetti indesiderati (discromie, piccole ustioni, eritemi, edemi, ecc.) che possono tuttavia verificarsi.

Una situazione come la Sua lascia intendere che possa esserci un rapporto beneficio/effetti collaterali anomalo; in questo caso si renderebbe necessaria un' attenta rivalutazione da parte del Medico che l'ha in cura.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
299122

dal 2013
Grazie dottore per la tempestività! Ad ogni modo io dovrei essere il soggetto perfetto per questo tipo di laser: pelle molto molto chiara, pelo scuro. Il medico presso cui ho eseguito il trattamento ripete che è una situazione a lui nuova, nonostante gli anni di esperienza alle spalle. Mi chiedo se possa essere un problema di allergia alla stessa alessandrite, o di troppa sensibilità semplicemente è soprattutto se devo preoccuparmi per eventuali segni o cicatrici!
Le vorrei chiedere inoltre se il laser può essere "passato" sui piccoli nei: un neo mi è stato coperto ma gli altri no!
Grazie di nuovo di cuore!
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

una reazione allergica...la escluderei.

Per un'eventuale sensibilizzazione cutanea al trattamento e la presenza di nei...spetta all'operatore fare la giusta valutazione e prestare le dovute attenzioni, così come avviene di solito quando si è in possesso di competenza ed "anni di esperienza alle spalle"!


Cordialmente.