Utente 290XXX
Buongiorno,
avevo già scritto tempo fa, ma non sono riuscito a risolvere.
Sono fidanzato da più di un anno e continuo ad avere problemi di anorgasmia nel rapporto di coppia.
A volte i rapporti sessuali durano anche tre ore (con rispettive pause) e si concludono senza il mio orgasmo, ma a sfinimento (in compenso sto dimagrendo).
Ora, fatta la premessa che sono stato in cura da un sessuologo (e a questo punto credo di doverci tornare, perché immagino sia concreta la possibilità di un problema di natura emotivo-psicologica), vorrei togliermi ogni dubbio circa la presenza di problemi fisici.
La scorsa estate mi sono fatto visitare da un andrologo che mi disse che ero fisicamente perfetto e che secondo lui il mio era un problema di sviluppo della sessualità e che quindi mi serviva un sessuologo.
Mi ha fatto fare anche una ecografia testicolare da cui il 5/7/2012 risultava che:

Didimi in sede, di forma e dimensioni normali ad ecostruttura omogenea e margini regolari.
NON patologia nodulare.
Nulla da segnalare a carico degli epididimi.
Non idrocele.
Bilaterale lieve ectasia del plesso pampiniforme.

Regolare la morfologia, lo spessore e la lunghezza dei funicoli in orto e clinostatismo. Si segnala andamento circonvoluto a sinistra, distalmente.

Ora, trattandosi di una ecografia, immagino che non si possa sapere se c'è o meno varicocele.
Io a sinistra sento una sorta di grumo (immagino sia quell' "andamento circonvoluto a sinistra") che di solito risulta un po' fastidioso dopo l'eiaculazione (che riesco ad avere solo da solo, non in coppia).

Ora, alla luce di ciò. Chiedo a voi, l'andrologo non me la prescrisse, ma che ne dite se io facessi un esame idoneo a verificare la presenza di varicocele? Immagino sia il Color Doppler.

Quali potrebbero essere altre cause fisiche?

Faccio la premessa che la mia sessualità è strana. Io non ho mai avuto un chiaro oggetto del desiderio sessuale. Difficilmente mi eccito guardando, ma solo in seguito ad un contatto fisico.
Il sessuologo mi diagnosticò una "regressione narcisista" che secondo lui mi porto dietro e che mi ancora ad una sessualità autoerotica.
La mia ragazza non mi fa storie, ma io vorrei risolvere. I rapporti sessuali si stanno trasmormando in una maratona, ogni volta.

P.S. Non so perché, ma sento che lanciarmi con il bungee jumping potrebbe farmi bene! Magari la scarica emozionale mi sblocca anche a livello sessuale.
Ormai sono aperto a tutto!

P.S. 2 Ci tengo a specificare che questa situazione la vivo con tranquillità. E' un problema da affrontare, ma mi sta portando ad indagare a fondo nella mia sfera psicologica ed emotiva.
Proiettando al di fuori della zona genitale la ricerca della soluzione a questo problema, sto affrontando molte situazioni che forse prima non avrei affrontato.
Magari carico di eccessivo "romanticismo" il disagio della "malattia", ma se è un blocco psicologico credo che sia giusto viverlo come un messaggio che il corpo mi da.

Grazie mille.








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,Le hanno mai visitato la prostata ?Ha mai eseguito un'ecografia delle vie seminali?Come sa,la prostata e le vescicole seminali producono il liquido seminale,mentre i testicoli solo spermatozoi ed ormoni.Ci aggiorni.Cordialità.