Utente 300XXX
Salve.
Sono un ragazzo di 20 anni con problemi di acne. Questa non è mai stata un grosso problema per me onestamente, ho convissuto con essa sempre con serenità. Il problema è che da un paio di anni, alcuni brufoli hanno avuto la simpaticissima idea di trasformarsi in cisti, che alle volte, vuoi per il caldo o per altri motivi, si gonfiano a dismisura.
Il gonfiore dura in genere alcuni giorni, tranne che per una cisti che si è ingigantita ed è rimasta tale anche al termine dell'infiammazione, per cui è stata necessaria (per motivi estetici prevalentemente, per il resto era innocua) l'asportazione chirurgica.

Siccome vorrei evitare di passare di nuovo per l'ambulatorio, ho deciso di affrontare il problema. Premetto che sono perfettamente consapevole che l'acne è una malattia, per cui ho bisogno della consulenza di un dermatologo che possa assistermi di persona. Sono consapevole inoltre che non esistono prodotti miracolosi, e che la terapia consiste nella prevenzione alla formazione di ulteriori cisti, più che alla loro eliminazione.

Premesso questo, nell'attesa di trovare il tempo e la voglia di fissare una appuntamento con un dermatologo, mi piacerebbe sapere quali prodotti posso usare per la pulizia della pelle (piena di punti neri tra le altre cose) o del viso, e cosa poter usare, in particolare, per brufoli particolarmente infiammati.

PS: non so se ho usato il termine di acne cistica in maniera impropria. Forse sì, visto che non mi è stata mai diagnosticata. L'unica certezza è che sono frequenti sotto la mia pelle.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
come più volte scritto e sottolineato su queste pagine il nostro servizio non prevede né può deontologicamente prevedere i consigli terapeutici a distanza. Come lei stesso ha ricordato per prima cosa serve una diagnosi precisa e questa la può fare solo il dermatologo con la visione diretta del quadro. Le raccomanderei pertanto di trovare il tempo per una visita e di intraprendere con lo specialista che avrà scelto un rapporto fiduciario e continuativo: l'acne infatti va gestita e questa gestione prevede anche cambiamenti dell'impostazione terapeutica o adeguamenti al quadro clinico durante la sua mutazione.
Cordiali saluti