Utente 169XXX
Salve nelle ultime due settimane ho un problema con la palpebra sinistra, è come se ci fosse una vena che si gonfia e sgonfia improssivamente.
Soffro di ansia generalizzata e sono in cura con paroxetina e xanax rp, soffro anche di ipertensione borderline.
Questo fenomeno si è presentato da quando faccio un nuovo lavoro, che effettivamente un pochino stressa, ora non sò se è una conseguenza dello stress, o è un problema relativo ai farmaci o all'ipertensione.
A cosa può essere attribuito? chiariamo che è un fastidio sopportabile.. solo che non mi piace l'idea che mi vedano con questa palpebra che ogni tanto si muove da sola.
p.s. non c'è nessuna apertura o chiusa dell'occhio, e solo sopra la palpebra. grazie.
[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gent.mo sig.,
tale fenomeno, conosciuto anche come blefarospasmo essenziale o blefaroclono, è nella maggior parte dei casi, di natura assolutamente innocua ed è , spesso, riconducibile a condizioni di stress psichico e/o di sovraffaticamento fisico, o, come spesso si verifica, ad entrambi i fattori, combinati tra loro in varia proporzione.
Tuttavia, essendo un pò tutta la medicina, e l'oftalmologia, a mio avviso, in particolare, molto mutevole nella sua sintomatologia, non trascurerrei una visita oculistica completa,eventualmente corredata da un esame computerizzato del campo visivo, al fine di approfondire il caso, in particolare la sensazione di retropulsione intermittente a livello del bulbo oculare.
Qualora da tale visita emergesse un quadro del tutto negativo, al fine di alleviare tale fastidiosa sintomatologia assumerei del magnesio al mattino, eventualmente associato ad una tisana di passiflora e valeriana la sera.
Cordialio saluti.
DDC