Utente 228XXX
Gentile Dottore,ecco la risposta del monitoraggio pressorio eseguito una settimana fà: valori pressori sistolici e diastolici spesso nelle ore diurne elevati.
PRESENTE LA FISIOLOGICA ESCURSIONE NICTEMERALE DELLA PA.
Ipertensione arteriosa non ben controllata dalla tp.
Ho intuito che la terapia in corso (ENAPRIL HCT )non è adeguata,è per questo che ho richiesto un monitoraggio perchè spesso misuro la pressione è riscontro alterazioni.(sono volontario e autista di ambulanza di notte 4 volte al mese,è spesso la notte la vivo con il dormi e sveglia veloce per eseguire l'intervento)
Premetto che sono un tipo ansiono,cioè quando vedo fare delle cose sbagliate sopratutto in automobile,divento innrascibile e sento che mi sale l'adrenalina quindi i battiti e di conseguenza la pressione.
Gradirei un vs. gentile parere,grazie
Giuseppe Meroni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Direi che lei debba rivolgersi al suo cardiologo di fiducia per una modifica adeguata della terapia antipertensiva che osserva. I valori sono alterati di giorno (da quanto riporta) e quindi la sua attività lavorativa notturna poco incide su di essi.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dr. Rillo,grazie per la sua cortese risposta.
Mi sono recato dal mio medico curante,che reputo in gamba ,ma non è un cardiologo,mi ha detto di continuare con la cura in essere cioè ENALAPRIL IDROCLOROTIAZIDE 20 mg. aggiungendo però anche il LOBIVON 5 mg. da prendere insieme alla mattina,devo monitorare la pressione per 28 giorni,tanto quanto sono le pastiglie della confezione LOBIVON e poi riferire come và.
Ho letto il bugiardino del LOBIVON,mi sembra che sia un pochino forte come farmaco,le chiedo : devo ascoltare il consulto del mio medico,oppure mi consiglia una visita dallo specialista.
In attesa di sua gradita risposta,le auguro buon lavoro,saluto coridalmente.

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non saprei cosa dirle..... può dare ascolto al suo medico di base, visto anche la fiducia che ripone in lui e in caso di intolleranza al farmaco, anzichè continuare con terapie prescritte "per tentativi ed errori" affidarsi ad una valutazione specialistica.
Saluti