Utente 306XXX
buonasera, sono un ragazzo di 22 anni. Su consiglio del dermatologo ho effettuato una capillaroscopia in quanto le mie mani, durante l'inverno, divengono rosse (il rossore interessa sopratutto le nocche e il dorso di entrambe le mani) ed hanno tendenza a screpolarsi. Non si colorano però di viola, blu o bianco (anche se essendo di carnagione chiara non distinguo bene il bianco fisiologico da un pallore vero e proprio) Premetto che questo problema (non avverto però dolore, prurito o formicolio) è presente già dall'infanzia (secondo quanto mi riportano i miei genitori) e non mi ha mai dato particolari fastidi se non una pelle più ruvida che però viene "addolcita" da normali creme idratanti. Dall esame capillaroscopico è risultata: architettura capillare nei limiti, anse con ectasie da lievi a borderline, focale lieve riduzione numerica. non megacapillari nè depositi di emosiderina. PVSP non visibile, flusso nei limiti.
Premetto che ho svolto l'esame durante la mattina e la temperatura esterna era ancora un pò bassa (fine aprile).
Aggiungo che, sempre dall'infanzia, durante momenti di stress emotivo intenso, le unghie si colorano di viola per qualche minuto per poi tornare alla normalità.
Potrebbe essere un raynaud primario come ipotizzato dal dermatologo?
[#1] dopo  
Dr. Marco Blandamura
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
Da quanto Lei riferisce e per quanto si può ,a distanza,direi che la sua patologia rientra nelle cosidette "acrocianosi " tra le quali certo rientra il fenomeno e/o morbo di Raynaud.
La capillaroscopia ,da Lei riferita , pur presentando alcune anomalie ,non appare così preoccupante.
Posso quindi darlLe qualche consiglio:
Durante i mesi freddi indossi guanti di lana.
EVITI ASSOLUTAMENTE il fumo.
Esistono , certo , anche terapie mediche ma sarà lo specialista che la segue a stabilire se e come adottarle.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Marco Blandamura
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
Da quanto Lei riferisce e per quanto si può ,a distanza,direi che la sua patologia rientra nelle cosidette "acrocianosi " tra le quali certo rientra il fenomeno e/o morbo di Raynaud.
La capillaroscopia ,da Lei riferita , pur presentando alcune anomalie ,non appare così preoccupante.
Posso quindi darlLe qualche consiglio:
Durante i mesi freddi indossi guanti di lana.
EVITI ASSOLUTAMENTE il fumo.
Esistono , certo , anche terapie mediche ma sarà lo specialista che la segue a stabilire se e come adottarle.
Cordiali saluti.