Utente 395XXX
Ho più volte richiesto all'azienda nella quale lavoro, una dichiarazione che comprovasse che da un determinato periodo soffro di disturbi ben visibili a chiunque. Mi hanno demandato al medico aziendale. E' giusto agire in questo modo? Avrebbero potuto rilasciarmela anche loro? Dovrei insistere?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
In caso di problematiche sanitarie e su richiesta dell'interessato, il datore di lavoro indirizza il dipendente al medico competente aziendale per la visita medica e il relativo giudizio o certificazione.
Dr. Maurizio Golia - Medico del Lavoro e medico Legale - Brescia
[#2] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
e' giusto che patologie aziendali siano affrontate dal medico competente nominato dall'azienda.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Dipende comunque da quello che Lei vorrebbe ottenere con tale certificazione.

Dr. M. Golia
[#4] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
COomunque se ha dei disturbi che possono influire con il suo lavoro è sempre utile che il medico aziendale lo sappia.
saluti
dr. stefano bonomo
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Potrebbe chiedere una visita straordinaria.
Dr. M. Golia
[#6] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore.

Il datore di lavoro ha l'obbligo di ridurre al minimo i richi nell'ambiente di lavoro e prevenirli aggiornando il documento della valutazione dei rischi.
Inoltre incarica o assume il medico competente, il quale visita tutti i lavoratori esposti al rischio, instaurando una cartella sanitaria e di rischio, dove riporta la storia sanitaria e tutti gli accertamenti effettuati.
Quindi è al medico competente che si deve rivolgere, perchè avendoLa lui visitata e redatto una cartella clinica è l'unico in questo caso a potere certificare i disturbi (come dice lei) visibili a chiunque.

Rimanendo a disposizione per eventuali consigli futuri.

Cordialmente la saluto.
[#7] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
l'azienda in presenza di rischi lavorativi nomina il medico competente aziendale ed il lavoratore può chiedere a lui visita anche straordinaria o copia della documentazione sanitaria .
[#8] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore.
Aggiungo al mio intervento precedente, che il datore di lavoro non è autorizzato a rilasciare certificazioni di natura medica.
Non può.
Quindi come detto, è al medico competente che si deve rivolgere perchè è il professionista incaricato dal datore di lavoro per la sorveglianza sanitaria.
E una volta contattato, può richiedere tutto ciò che è in suo diritto.

Rimanendo a disposizione per eventuali consigli futuri.

Cordialmente la saluto.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Egregio sig.ra ma cosa vorrebbe ottenere ?
Dr. M. Golia
[#10] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore
Quindi come detto, è al medico competente che si deve rivolgere. E una volta contattato, può richiedere tutto ciò che è in suo diritto.

Rimanendo a disposizione per eventuali consigli futuri.

Cordialmente la saluto.

[#11] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
concordo con i colleghi.
saluti
[#12] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore

Ribadendo quanto di cui sopra.
Aggiungo ulteriormente di rivolgersi al Medico del Lavoro della sua Azienda.
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Concordo con il collega.

Dr. M. Golia -
[#14] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Quindi come detto, è al medico competente che si deve rivolgere perchè è il professionista incaricato dal datore di lavoro per la sorveglianza sanitaria.
E una volta contattato, può richiedere tutto ciò che è in suo diritto.


Cordialmente