Utente 236XXX
Buon giorno,
circa un anno fa a seguito di un periodo di forte stress ho avuto alcuni episodi di palpitazione con battiti massimo 100 al minuto per alcune ore passati con 5 gocce di lexotan. Per alcuni mesi avevo percezione dei battiti irregolari come se mi sfuggisse un battito simili all'extrasitole (che avevo avuto durante tutte e due le gravidanze) ma sentendomi il polso non riuscivo a determinare se realmente fossero extrasitole. per tutta l'estate in momenti di stress sentivo il battito molto accellerato questa sensazione di battito irregolare, notavo che la cosa aumentava una i giorni precedenti il ciclo o l'ovulazione. Ho eseguito 3 elettrocardiogrammi di cui uno sottosforzo e andavano tutti bene. I due cardiologi consultati mi hanno consigliato un po' di attività fisica e dieta (oscillo tra i 67-70 kg) anche perché dalla seconda gravidanza ho una tendenza all'ipertensione, sempre in momenti di forte stress la pressione arriva a 130/90-92. In luglio 2012 mi sono sottoposta ad una visita cardiologica completa con ecocardiogramma e questo è stato il referto:
EOC: toni validi ritmici
EOP: mv NORMOTRASMESSO
Sat02: 98%
PA:120/80mmHg
ECG: R63 bpm
nei limiti
ECOCARDIOGRAMMA: ventricolo sinistro non dilatato con normale FE a riposo; non deficit della cinetica segmentaria. FE VSn 65%. Ridondanza del lembo posteriore mitralico con insufficienza di grado minimo; valvola aortica tricuspide e normocontinente;
Nella norma le sezioni di destra: non IT.
ECO TSA: nella norma
CONCLUSIONI:extrasistolia in pz con minima ridondanza del LPM non emodinamicamente rilevante
Programmi: attività fisica e controllo assetto lipidico. Se l'aritmia persiste programmare ECG HOLTER.

La Dottoressa che mi ha fatto l'Eco mi ha detto che probabilmente (visto che non ho mai fatto prima un ecocardiogramma) questa è una situazione congenita e che va controllata ogni 3 -4 anni e non comporta nessuna limitazione. Se in autunno avessi sentito spesso questa sensazione di perdita di battito era consigliabile un Holter, ma io sono stata bene fino all'arrivo della primavera e ultimamente ho di nuovo questa sensazione di perdita di battiti mai quando faccio ginnastica, prevalentemente a ruiposo da sdraiata o da seduta dopo mangiato.
Vorrei porvi alcune domande: E' il caso che vada a fare un controllo? e un Holter? davvero si tratta di una situazione benigna e va controllato con una frequenza come quella detta dalla cardiologa? Questa sensazione di perdita di battito può derivare dal lembo che non chiude bene? Si tratta di un prolasso della valvola mitrale?
Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la collega cardiologa le ha dato già le giuste direttive per il controllo della sua presunta aritmia e della sua debole ed insignificante alterazione anatomica valvolare. E' del tutto verosimile che le palpitazioni che avverte siano frutto di una banale extrasistolia secondaria però a problemi digestivi e non cardiaci e forse meritevoli di una terapia farmacologica e dietetica.
Ne parli anche con il suo curante.
Saluti