Utente 308XXX

Buongiorno a tutti. Sono un ragazzo di 33 anni appena compiuti e sono circa 3, 4 mesi che ho iniziato a perdere molti capelli, soprattutto durante il lavaggio. Me ne rimangono tra le dita una trentina occhio e croce durante lo shampoo, senza contare quelli che perdo durante il risciacquo e poi durante la giornata. Ne trovo pochi sul cuscino la mattina. La perdita è concentrata sulla sommità del capo, proprio sopra la fronte in particolare, per salire di qualche centimetro ma senza (ancora) arrivare alla sommità del capo. In tre, quattro mesi avrò perso il 30-40% dei capelli nella zona superiore della testa. I capelli che cadono sembrano normali, anche se hanno tutti un pallino bianco delle stesso spessore del capello più o meno. All'inizio nonostante la perdita non notavo un significativo diradamento che però oggi è molto marcato. Sotto il sole si vede benissimo la testa, quasi non avessi capelli. Molto preoccupato dalla situazione sono stato da un dermatologo che conosco da anni ma non un esperto in capelli, il quale mi ha chiesto della mia famiglia (nonno paterno pelato, mio padre capellone, nonno materno con capelli, anche se meno di mio padre, zii e zie con capelli, sia materni che paterni). Mi ha osservato per qualche minuto, passando una mano tra i capelli e tirando leggermente. Mi ha prescritto delle analisi, alcune specifiche e altre no visto che era più di un anno che non facevo alcuna analsi: azotemia, Glicemia, VES, Emocromo, Sidermia, FT3, FT4, TSH, ATA, colesterolo e HD2, tricoglicemia e urine), tutte risultate nella norma. Ha quindi escluso una alopecia androgenetica con rischio calvizie o altre malattie del cuoio capelluto e mi ha prescritto una terapia per 45 giorni con successiva visita: neo tricodin frizione una volta al giorno mezza fialetta avendo i capelli corti quale cura ricostituente, shampoo Kerium anticaduta, konoderm quale integratore alimentare. Dopo 20 giorni esatti di cura non vedo alcun miglioramento. I capelli continuano a cadere e, cosa preoccupante, non ne vedo ricrescere.
Se consideriamo, per capirci, che i primi capelli caduti da quando ho notato tale situazione risalgono a circa 3, 4 mesi, credo che ormai non ricresceranno più. Il mio problema è che, invece di fidarmi del dermatologo, sono molto ansioso e non vedendo un reale miglioramento ho paura che la cura non funzioni e che il mio problema sia riconducibile ad una alopecia androgenetica. A questo punto volevo sapere se è il caso di rivolgermi anche ad un altro dermatologo per un ulteriore consulto visto che, leggendo su internet, mi sembra che la cura sia piuttosto blanda ed i sintomi più riconducibili proprio all'alopecia e non ad altro (tipo effluvio, visto che dura da troppo tempo e i capelli che cadono alla trazione sono pochissimi).
Ringrazio infinitamente tutti quelli che vorranno aiutarmi.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Innanzitutto andrà determinato se realmente si tratta di un effluvium in telogen , e quali sono caratteristiche e cause.
In ausilio alla visita dermotricologica si effettua di regola una vide odermatoscopia ed esami laboratoristici. Una volta determinato innanzitutto la tipologia di caduta ( la zona, se ci sono miniaturizzati, la morfologia, il pull test , etc ) si capirà che terapie proporre.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore, per prima cosa La ringrazio molto per la pronta risposta. La cosa che, da profano, trovo curiosa è che non c' è stato alcun arretramento della linea frontale o alcuna stempiatura, ma solo un diradamento molto diffuso sulla sommità del capo avvenuto in tempi molto rapidi. Non ho la stessa quantità di capelli di quando avevo 10 anni, ma sino ad oggi non ho mai notato alcun significativo diradamento o caduta di capelli. Mi è successo l'autunno scorso di trovare qualche capello in più nella doccia, ma per un paio di settimane e poi la situazione si è ristabilita senza alcun accorgimento. Adesso di capelli né perdo moltissimi, anche se per la maggior parte durante il lavaggio. Preciso che lavo i capelli tutte le mattine e ogni volta trovo moltissimi capelli nel piatto doccia. È come se la caduta accelerasse la notte visto che di giorno anche tirando non ne cadono. Comunque cercherò un dermatologo specializzato su Roma per cercare di fare maggior chiarezza.