Utente 285XXX
Salve ai medici di Medicitalia.it. Ammetto che è un periodo di stress che dura da 6 mesi ormai, in questo arco di tempo ho avuto periodi in cui ho avvertito extrasistoli, in altri no. Recentemente hanno ricominciato a farsi percepire, addirittura due-tre al giorno. La mia sensazione è quella di una pressione improvvisa al centro del petto che dura meno di un mese che mi fa balzare in aria con conseguente preoccupazione. Quindi trascorro l'80% della giornata a pensare a questi avvenimenti. Ho fatto le visite dovute, dal cuore, alla tiroide fino allo stomaco. Non sono state segnalate patologie ma sottolineo ugualmente la presenza di un lieve prolasso mitralico senza rigurgito scoperto proprio per caso a Gennaio, dall'holter sono risultati tre battiti sopraventricolari, ho fatto tre ecg ma nell'ultimo, nonostante il cardiologo dice che sono sano, ha scritto nel referto "ripolarizzazione ventricolare precoce". Prima di questi sei mesi infernali non ho mai percepito extrasistoli. Riflettendo noto che il tutto sta avvenendo da quando è iniziato questo periodo di stress ma voglio esserne certo. Nel dubbio sarebbe utile fare un nuovo Holter? Come mi devo comportare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi tre extrasistoli sopraventricolari sono una percentuale ridicola, perfino se fossero 300.
Ripolarizzazione ventricolare precoce è un termine che sta a significare che lei è giovane.
Smetta di preoccuparsi, spenga il PC ed esca da casa a cercare qualcuno che le faccia battere il cuore davvero
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 285XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per il consulto!