Utente 298XXX
Buonasera,

il mio fidanzato, di 27 anni, dopo aver accusato dolori in peggioramento durante tutto l'ultimo anno, sia in zona inguinale sia ai testicoli, si è deciso a farsi visitare. Il primo medico, avendo riscontrato sia la prostata infiammata sia probabilmente un'infiammazione al varicocele, gli ha prescritto una eco all'addome, un ecodoppler ai testicoli e lo spermiogramma. E' risultato un varicocele infiammato che deve essere operato. In realtà però il dato preoccupante è stato rivelato dallo spermiogramma.

Astinenza: 3 giorni
n. totale spermatozoi: 71, 3 milioni
n. spermatozoi/ml 23, 0 milioni

motilità totale: 75%
motilità progressiva: 69%
motilità non progressiva: 6%
immobili: 25%

morfologia
fasce normali: 1%
forme abnormi: 99% ( testa 79% tratto intermedio 20%)

conclusioni: teratozoospermia

in attesa di fare altri controlli e di vedere lo specialista, la mia domanda è: può solo il varicocele compromettere così tanto i risultati della morfologia o presumibilmente ci sono altre cause? nel caso si operi in breve tempo lo stesso varicocele, la situazione potrebbe migliorare? e se si, di quanto potrebbe essere il miglioramento? il fatto che il mio fidanzato abbia solo 27 potrebbe incidere positivamente nel caso si intervenga in fretta oppure la situazione, visti i dati, è già troppo compromessa?
ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

ma sicuramente, visto il problema che ha il suo fidanzato, vi è un andrologo che lo sta seguendo.

Cosa dice il nostro collega che ha potuto valutare in diretta il problema?

Sono state fatte delle ecografie, od altre indagini e valutazioni specifiche?

Se desidera comunque avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo dottor Beretta,

in realtà le analisi delle urine e dello spermiogramma sono state ritirate solo da pochi giorni, quindi siamo in attesa di poter vedere di nuovo lo specialista che sicuramente ci dirà cosa fare. Come scrivevo prima, le uniche indagini che sono state fatte erano parallele allo spermiogramma ( eco addome completa, ecodoppler ai testicoli, urine e appunto, spermiogramma), che hanno evidenziato un varicocele di II grado ( che ci è stato detto di dover operare) e la teratozoospermia. Siamo quindi in attesa di sottoporre gli esami all'andrologo. So che prima di dare risposte a questo tipo di problema andrebbe valutato il singolo caso, per questo le mie domande sono di carattere generale... Indicativamente, pensa ci possa essere un miglioramento dopo l'operazione al varicocele? La giovane età incide in questo caso in senso positivo?
Per ora non cerchiamo di avere figli, ma in un futuro prossimo ci sarebbe piaciuto averne e quindi vorrei capire se ci sono speranze di miglioramento. La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se ha letto attentamente l'articolo indicatole avrà capito che in generale si può rispondere alla sue domande con due sì.

Ancora un cordiale saluto.